Torino Primavera sulle ali di De Luca: 6 reti in 6 partite, è capocannoniere

Torino Primavera sulle ali di De Luca: 6 reti in 6 partite, è capocannoniere

Protagonista / Dopo le convocazioni in prima squadra, il talento classe ’98 si è ributtato con la testa in Primavera: con ottimi risultati

È stato certamente uno dei protagonisti più scintillanti nel bell’avvio di stagione del Torino di Coppitelli, ma Manuel De Luca è stato anche molto di più all’interno di questo avvio di stagione, in Primavera e non solo. A settembre, infatti, anche le convocazioni con la prima squadra in emergenza attaccanti, premio per le 24 reti nella categoria Berretti che si attendeva venissero confermato nel campionato Primavera che andava ad avviarsi.

De Luca in Torino-Pescara Primavera
De Luca in Torino-Pescara Primavera

E, almeno sino a questo momento, la vena del bomber di Bolzano ha dimostrato di essere ancora attiva, e ad ottimi livelli: per la punta, infatti, si parla di 6 partite in 6 gare giocate, sulle 7 disputate dalla propria squadra in questo campionato. L’unica assenza – alla prima giornata, contro l’Avellino – è peraltro dovuta alla concomitante trasferta a Bergamo contro l’Atalanta della prima squadra: altrimenti potremmo parlare di un bottino ancora diverso, con il match contro quella che è l’ultima in classifica del girone B in termini di gol presi.

De Luca, invece, si trova in testa a quella dei gol segnati: sarebbe strano il contrario, con le sue 6 reti all’interno di un girone molto equilibrato in cui si segna poco. Un gol a partita è la straordinaria media dell’attaccante, che tiene dietro Ngissah del Chievo e Giani dell’Empoli, che appartengono ai due migliori attacchi del campionato (22 gol il Chievo, 20 l’Empoli). De Luca, dunque, è anche decisivo come pochi altri, con il 35% delle reti granata che portano la sua firma. Coppitelli – che può contare anche su una difesa molto promettente, soprattutto nei centrali Rivoira, Buongiorno e Auriletto – si affida a De Luca, e De Luca si affida a Coppitelli: un tandem prolifico per la squadra del Toro ma anche per il ragazzo, che sotto le esperte – seppur giovani – mani del tecnico ex Roma potrà continuare a crescere senza perdere quel vizio del gol che ai suoi compagni piace così tanto, ai suoi avversari molto meno. A partire dalla ripresa del campionato, fissata per sabato sul campo del Carpi, dove i granata vogliono tre punti per restare attaccati al primo posto in classifica.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy