Torino Primavera, Rauti sigilla il ciclo di fuoco e lancia il guanto del derby

Torino Primavera, Rauti sigilla il ciclo di fuoco e lancia il guanto del derby

Giovanili / La prestazione cinica dell’esterno granata regala i tre punti contro il Verona

Si è chiuso come meglio non poteva, il ciclo di fuoco vissuto dal Torino Primavera nel primo mese dal ritorno alle competizioni dopo la sosta natalizia. Con tre infrasettimanali consecutivi contro la Roma, tra Coppa Italia e recupero di campionato, la squadra di Coppitelli ha dovuto vivere in apnea 24 giorni con 7 partite nel mezzo (organizzazione rivedibile…): un vero e proprio tour de force che ha sì temprato la squadra, ma sicuramente ne ha appannato le prestazioni, soprattutto contro squadre più fresche.

VERONA, TRE PUNTI CHE PESANO – E questo si è visto contro Sassuolo e Verona, due squadre alla portata dei granata ma che hanno creato loro più di un grattacapo: se contro gli emiliani la buona sorte ha dato una mano, contro i veneti invece è arrivato nella giornata di ieri un successo importante quanto sudato, attraverso una prestazione ordinata in fase difensiva che ha respinto il forcing avversario e ha assistito la concretezza di Rauti, sempre più protagonista di questo 2018 e autore della doppietta decisiva – inutile il tentativo di rimonta di Tupta.

LEGGI Verona-Torino 1-2, i granata ringraziano Rauti

ORA IL DERBY – Sono tre punti, quelli di Verona, che fanno bene alla classifica e al morale, e che lanciano i granata verso un vero e proprio spareggio in zona playoff, contro un’avversaria d’eccezione, la Juventus. Sarà la terza stracittadina stagionale, dopo quella vinta 2-0 in campionato a Vinovo e quella che, ai rigori, ha regalato ai granata i quarti di finale di Coppa Italia a novembre, sarà la prima al Filadelfia da 25 anni a questa parte. Un teatro suggestivo per un derby d’alto profilo, nonostante la Juventus non sia più quella di Pjaca – attaccante della prima squadra che ha trascinato in alto la squadra di Dal Canto a suon di gol e assist in autunno prima di partire in prestito allo Schalke 04.

NUOVO CICLO – Il Torino ci arriva potendo tirare – solo leggermente – il fiato, in attesa di un nuovo ciclo ad alta tensione in vista tra circa un mese, quando tra marzo e aprile Coppitelli e ragazzi si giocheranno l’accesso ai playoff di campionato, la doppia finale di Coppa Italia contro il Milan e il Torneo di Viareggio (sorteggiato ieri il girone dei granata, abbordabile). Questa Primavera, insomma, non si ferma mai.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy