Torino Primavera, tre passi avanti. Ora la testa alla Fiorentina

Torino Primavera, tre passi avanti. Ora la testa alla Fiorentina

Giovanili / I ragazzi di Longo si sbarazzano del Cagliari e viaggiano verso l’ultimo step dei playoff

1 Commento

C’erano tutti gli ingredienti per una festa, e festa è stata. Attenzione però, niente era scritto, e il successo che i ragazzi granata si sono conquistati contro il Cagliari (3-0, reti di Segre, Edera e Candellone) è stato frutto di una prestazione sostanzialmente perfetta nei primi venti minuti, ai termini dei quali, dopo aver messo due reti tra sé e gli avversari, Mantovani e compagni si sono potuti permettere di amministrare semplicemente l’incontro, abbassando i ritmi e impedendo agli isolani di rendersi pericolosi, potendo comunque contare sul solito Zaccagno.

La partita è stata vinta soprattutto sulle fasce, dove i due treni Carissoni-Zenuni-Edera a destra e Procopio-Segre-Candellone a sinistra hanno costantemente messo in inferiorità numerica sia le mezzali sia i terzini rossoblù, potendo contare sempre, soprattutto in avvio, sulla possibilità di mettere pericolosamente il pallone in mezzo, che hanno portato al primo e al secondo gol. La terza marcatura, nella seconda frazione, ha evidenziato ancora di più la mancanza di concentrazione con cui il Cagliari ha affrontato la partita, permettendo al Torino di condurre in cavalleria il match, regalandosi la possibilità di un altro sogno.

LA DIRETTALE PAGELLELA FOTOGALLERYLE PAROLE DI LONGO

Il cammino di questi playoff, infatti, non è affatto concluso, anzi. I granata infatti se la vedranno con la Fiorentina (QUI i dettagli). La vincente di questa sfida, insieme a quella di Milan-Empoli, volerà alle Final Eight, l’obiettivo di un’intera stagione, a giocarsi le sue carte per un successo. I granata, con le tre reti e la prestazione autoritaria, hanno proseguito sulla strada tracciata dalle 10 vittorie nelle 11 partite di regular season, aprendo come meglio non si poteva la stagione dei dentro o fuori. Tutte le altre avversarie, a partire dalla Viola, sono avvisate.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Sestante - 2 anni fa

    Il motivo per cui da Torino nonostante i grandi risultati a livello giovanile non arrivino grandi giocatori “fatti” è che nel settore giovanile si bada solo ed esclusivamente ai risultati!
    La primavera è fatta da tutti ’97 ed addirittura 2/3 ’96!! Ragazzi quindi di 20/21 anni!
    A questa età devi già essere a farti le ossa in lega pro.
    Il Torino è la squadra più “anziana” del girone, in questo modo si fanno perdere ai ragazzi 1/2 anni di crescita importanti per il loro futuro ed addirittura nemmeno si è arrivati tra le prime due del girone.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy