Torino Primavera, un anno fa lo Scudetto: il cerchio si chiude

Torino Primavera, un anno fa lo Scudetto: il cerchio si chiude

Memorie Granata / Il 16 giugno 2015 la squadra di Moreno Longo scriveva un pezzo di storia. Oggi siamo a un passo dalla nomina di Coppitelli nuovo allenatore

Il 16 giugno 2015 il Torino Primavera di Moreno Longo scriveva una pagina di storia vincendo il nono Scudetto della storia del club, superando la Lazio ai rigori allo stadio Comunale di Chiavari. Un’impresa difficilmente ripetibile, anche solo pensando alla differenza di budget a livello di Settore Giovanile tra il Torino e le maggiori società del calcio italiano come Juventus, Roma e Inter. Un’impresa che consacrò mister Moreno Longo, capace di trarre il massimo da una squadra sulla carta inferiore qualitativamente ad altre e vittorioso nel trovare la rivincita, un anno dopo la Finale Scudetto persa ai rigori contro il Chievo. Ma fu un’impresa anche di un gruppo che seppe compattarsi nonostante aver vissuto, durante l’annata, anche qualche batosta dolorosa.

La diretta della Finale Scudetto tra Torino e Lazio
Il Torino Primavera e lo Scudetto: una storia che parte da lontano

Un anno dopo, molti protagonisti di quell’impresa fanno parte del professionismo e hanno coronato il proprio sogno: in primis proprio Moreno Longo, che si appresta a tentare l’avventura in Serie B alla guida della Pro Vercelli, ma anche molti giocatori di quella squadra come Fissore, Bonifazi, Proia, Troiani, Danza, Morra, Rosso e Lescano.

Il Torino, invece – dopo aver conquistato anche nella stagione appena conclusa un posto tra le prime quattro d’Italia – sta per voltare pagina anche a livello giovanile. E’ questione di giorni la nomina di Federico Coppitelli come nuovo tecnico della Primavera. Sarà lui a dirigere la leva dei 1998 verso un’annata che dovrà vedere i granata mantenersi sui livelli delle ultime, emozionanti, stagioni. Per un “cerchio” che si chiude, un altro sta per aprirsi.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy