Torino Primavera, una vittoria con la Sampdoria conta molto…

Torino Primavera, una vittoria con la Sampdoria conta molto…

Primavera, Torino – Sampdoria: la presentazione / Nel recupero di campionato contro i blucerchiati si possono riaprire i giochi per il primo posto nel Girone A: un risultato inaspettato e sopra le righe

Quattro sconfitte in due mesi: per molte Primavera d’Italia niente più di una routine, per quella del Torino qualcosa che si può definire un periodo negativo, soprattutto se una sconfitta arriva nel derby, e altre due arrivano in rimonta dal 2-0 a favore (quella alla Viareggio Cup contro l’Atalanta e quella contro la Fiorentina, grande rivale dei granata nel girone di campionato); anzi, forse il periodo peggiore da quando Moreno Longo siede su questa panchina.

Questo dice tutto sul livello dei risultati raggiunti dalla massima formazione del vivaio granata negli ultimi tre-quattro anni: la Primavera del Torino, nonostante budget economici inferiori a molte delle squadre con cui compete, è tornata ai massimi livelli, grazie alla competenza e alla passione di chi ci lavora. Qualche passaggio a vuoto c’è stato, ma oggi c’è una partita molto importante: nel recupero di un match che avrebbe dovuto giocarsi un mese fa e poi rinviata per neve, arriva la Sampdoria di Enrico Chiesa.

Battere i blucerchiati (la sesta forza del campionato che arriverà a Torino affamata di punti, ma reduce da una brutta batosta sul campo del non irresistibile Carpi e battuta dai granata per 0-3 all’andata a Sestri Levante) per i granata vorrebbe dire, nell’ordine, blindare un posto per i play-off –  a sette giornate dal termine della “Regular Season” i punti di distacco dal Parma quinto sarebbero 11 -, riprendersi il secondo posto solitario (l’ultima piazza buona per una qualificazione diretta alle Final Eight) e anche riaprire i discorsi per la vittoria finale del girone, perché la distanza con la Fiorentina scenderebbe a tre punti.

Un’affermazione oggi, confermerebbe che la Primavera è pronta a giocarsi le sue carte anche quest’anno, e manterrebbe i risultati di quest’anno sulla linea dell’anno scorso: un grande successo, considerando le difficoltà nell’assemblamento di un gruppo completamente nuovo rispetto a quello che l’anno scorso arrivò in Finale Scudetto, e complessivamente di livello qualitativo leggermente inferiore.

L’invito, come di conseuto, è quello di restare sintonizzati su queste colonne: a partire dalle 14.30 la diretta di Torino – Sampdoria Primavera.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy