Torino Under 17 Lega Pro, il bilancio: buoni risultati in un contesto non facile

Torino Under 17 Lega Pro, il bilancio: buoni risultati in un contesto non facile

Giovanili, il bilancio di fine anno / Categoria complicata affrontata con una squadra “sottoleva”, ma i granata sono la migliore squadra di Serie A-B. E l’anno prossimo cambia tutto

derby, Rauti, esultanza, giovanili

Una campionato non facile da interpretare per come era fin qui concepito, quello della categoria Under 17 Lega Pro, per una società di Serie A-B. Nel torneo organizzato per le squadre classe 1999 delle società di Lega Pro, i sodalizi delle prime due serie del calcio italiano iscrivevano una squadra solo a livello facoltativo, senza poter disputare in ogni caso la fase finale. Il Torino, dall’arrivo di Massimo Bava, ha sempre optato per schierare una squadra “sottoleva”, che fungesse da serbatoio per la categoria principale, quella degli Under 17 Serie A-B (da sempre denominata Allievi Nazionali). Dall’anno prossimo, però, il campionato verrà ampiamente rivisitato dalla riforma FIGC, che ha istituito la categoria Under 16 Serie A-B: un campionato in tutto e per tutto uguale al torneo Under 17, che metterà in palio uno scudetto come per tutte le altre categorie. Ecco che allora non esisterà più la categoria “di mezzo” tra Giovanissimi e Allievi, ma la squadra che il Torino schiererà potrà coltivare, come tutte le altre, il sogno di arrivare in Final Eight Scudetto.

Gilli, Under 17 LegaPro, Torino, Giovanili, Derby
Filippo Gilli (2000) – foto Biscotti

LA STAGIONE – In questa stagione, il Torino di mister Luca Mezzano si è quindi confrontato con un campionato comunque duro da affrontare, in quanto vedeva i granata classe 2000 opposti spesso e volentieri a squadre con ragazzi di un anno più grandi. In più, come previsto, i ragazzi migliori di questa annata (Rauti, Gonella, Potop) sono stati aggregati in corso d’opera da Andrea Menghini alla squadra Under 17. I granata, insieme al loro tecnico, hanno disputato una bella annata, terminando al quarto posto, con 13 vittorie, 7 pareggi e 6 sconfitte per un totale di 46 punti. C’è da dire che la posizione finale avrebbe potuto essere migliore, se i granata non si fossero fatti superare in casa alla penultima giornata dal Savona che, grazie a quella vittoria, si è collocato al terzo posto finale; e che, in ogni caso, i granata sono stati la miglior squadra tra quelle schierate da società di Serie A-B. Mezzano, infatti, è arrivato a pari merito con la Juventus; ma ha vinto entrambi i derby (2-1 all’andata, 1-2 al ritorno) aggiudicandosi così il quarto posto solitario. Come detto, per i granata la fase finale era comunque preclusa a prescindere dalla formula del campionato. Per quanto riguarda i tornei, i 2000 granata hanno affrontato il prestigioso “Arco di Trento”, anche qui contro squadre della categoria Under 17 A-B, non riuscendo a superare il girone eliminatorio, mentre sul finire della stagione è stato colto un bel successo nella Alpignano Cup.

Gonella, Under 17 LegaPro, Torino, Giovanili, derby
L’attaccante Fabio Gonella (2000)

I GIOCATORI – Come accennato prima, in questa categoria negli ultimi anni si è assistito a un progressivo accorpamento alla categoria Under 17 dei giocatori che evidenziavano una maggiore crescita. Quest’anno è toccato agli attaccanti Fabio Gonella e Nicola Rauti e al difensore Simone Potop, mentre altri classe 2000 come Matera, Samake, Millico e Ambrogio erano stati fin da inizio stagione aggregati alla squadra superiore con mister Menghini.
Gonella è un attaccante esterno estroso e veloce, bravo a vedere la porta (sei reti realizzate), con margini di miglioramento dal punto di vista fisico; Rauti nasce centravanti prolifico ma è stato a volte spostato anche sull’esterno, con buoni risultati: con 10 reti si è guadagnato la promozione in Under 17. Potop è un centrale affidabile e preciso, da tenere d’occhio per la prossima stagione nella categoria degli Allievi Nazionali. Tra gli altri ragazzi classe 2000 del Torino, bene anche Niccolò Piu, attaccante esterno molto abile sottoporta (7 reti stagionali), che probabilmente l’anno prossimo potrà cimentarsi con la categoria Under 17; in difesa, notevoli le prestazioni del terzino destro Julian Calegari, arrivato l’estate scorsa dal Parma, e del terzino sinistro, Filippo Gilli; a centrocampo, il perno è stato Manuel De Pierro, centrocampista col vizietto del gol (4 le marcature stagionali). Tutto il gruppo, comunque, è cresciuto molto; negli ultimi anni, la squadra degli Under 17 Lega Pro è sempre stata promossa in blocco nella categoria superiore Under 17 nella stagione successiva, cosa che probabilmente accadrà anche la prossima estate.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy