Toro, Dalmasso regala tre punti agli Allievi, 2-1 allo Spezia

Toro, Dalmasso regala tre punti agli Allievi, 2-1 allo Spezia

Gli Allievi Nazionali di Roberto Fogli in campo con il giusto atteggiamento nella prima metá di gioco, qui a Grugliasco contro i parietá dello Spezia. Liguri quasi mai pericolosi nei primi venti minuti, con i granata che si trovano quasi sempre ad agire nella…
Gli Allievi Nazionali di Roberto Fogli in campo con il giusto atteggiamento nella prima metá di gioco, qui a Grugliasco contro i parietá dello Spezia. Liguri quasi mai pericolosi nei primi venti minuti, con i granata che si trovano quasi sempre ad agire nella trequarti avversaria. Una bella occasione capita sui piedi di Candellone al 17′ con una girata in area da posizione angolata ben intercettata dalla difesa. Fra i piú ispirati Procopio e Lenoci, che si trovano spesso a cercare la profonditá per servire le giovanissime punte, entrambe del ’97, Candellone e Gili.
Proprio Procopio si rende protagonista al 20′ con una bella botta da fuori su calcio d’angolo, ancora una volta respinta dalla difesa. Al 23′ é il difensore Cochis a provarci, ancora da fuori, ma la palla si spegne alta sul fondo.
I liguri, peró, passano su punizione, battuta magistralmente da Bastoni dal limite destro dell’area a scavalcare la barriera, con l’estremo difensore granata Lentini un po’ in ritardo sul pallone. Il Toro non ci sta e cerca il pari ancora con Cochis ma la sua conclusione a botta sicura é murata dalla difesa. Il pari arriva al 33′ con Magnone, che incorna perfettamente da calcio d’angolo trafiggendo l’estremo difensore dello Spezia.
Acciuffato il pari, il Toro prova a spingere e lo Spezia arretra ancora di piú nella propria metá ma il vantaggio non arriva.

Nella ripresa il Toro prova a premere sull’accelleratore, dopo soli 5′ é Gili a rendersi pericoloso in area ma l’attaccante granata cincischia troppo e permette alla difesa di recuperare, con la palla deviata in angolo, poi inoffensivo. Al 10′ un bel contropiede di Candellone si spegne sui piedi dei difensori avversari: subito dopo Fogli prova a scuotere i suoi sostituendo Gili con Bandirola ed inserendo lo svizzero Casucci, prelevato a gennaio dal Servette, al posto di capitan Mazzafera. La migliore occasione é proprio sui suoi piedi, quando al 25′ calcia in area di mezzo esterno un bel pallone splendidamente respinto dal portiere spezino Bedei.
Alla mezzora, nonostante la pressione, il match non si sblocca: il Toro rischia, anzi, la beffa con un ottimo contropiede ligure con Mameli che conclude altissimo. 
Un sospiro di sollievo il Toro puó tirarlo al 38′ quando un ottimo Dalmasso, autore di una prestazione eccellente, incorna di testa in area, trafiggendo il portiere e portando i suoi sul 2-1.  Fogli peró non vuole tirare i remi in barca,  ed inserisce Di Federico al posto di Candellone. Proprio il ragazzo di Taranto, appena entrato in campo, si esibisce in un bel tiro da fuori, neutralizzato dal portiere.
Poco dopo arriva il triplice fischio, Torino batte Spezia 2-1 e si mantiene in corsa per il treno delle fasi finali, ma dovrá confermarsi e non mollare un colpo nelle prossime gare.

Diego Fornero
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy