Toro, un buon cammino per i giovani granata in azzurro

Toro, un buon cammino per i giovani granata in azzurro

Una spedizione, quella granata, ai Mondiali Under 17 ed alla fase di qualificazione degli Europei di categoria, piuttosto positiva fino ad oggi: tra Emirati Arabi e Lituania
Una spedizione, quella granata, ai Mondiali Under 17 ed alla fase di qualificazione degli Europei di categoria, piuttosto positiva fino ad oggi: tra Emirati Arabi e Lituania sono impegnati il ’96 Vittorio Parigini ed i ’97 Federico Caronte e Andrea D’Orazio.

MONDIALI, OTTAVI IN TASCA – La selezione dei ’96 del CT Zoratto ha già staccato il pass per gli ottavi di finale dei Campionati del Mondo Under 17 che si tengono negli Emirati Arabi Uniti. Il gruppo degli azzurrini, vicecampioni europei in carica, dopo l’esordio vincente con la Costa d’Avorio (1-0, rete del milanista Vido ed ottima prova per il granata, in prestito alla Juve Stabia, Vittorio Parigini), hanno superato sabato 1-0 anche la Nuova Zelanda (ancora una volta decisivo Vido), staccando il pass per gli ottavi di finale.
L’intento dei ragazzi di Zoratto, però, è, ovviamente, arrivarci da primi del girone per guadagnarsi l’etichetta di testa di serie: decisiva sarà la sfida di domani alle 15 (diretta su Rai Sport 2) ora italiana contro l’Uruguay. I sudamericani, dopo aver strapazzato per 7-0 la Nuova Zelanda, non sono riusciti ad andare oltre l’1-1 contro la Costa d’Avorio. La matematica, insomma, non assiste ancora gli uruguagi, che dovranno giocarsi tutto contro gli azzurrini per guardarsi le spalle dai baby-elefanti, opposti domani ai neozelandesi.

EUROPEI, CARONTE INDISCUTIBILE – Titolare inamovibile della selezione azzurra classe ’97 del CT Bruno Tedino è il terzino destro degli Allievi Nazionali del Torino, Federico Caronte, ma si sta ritagliando i suoi spazi anche il centrocampista Andrea D’Orazio. I due granata sono impegnati in Lituania per le qualificazioni europee della “nuova” Nazionale Under 17, ed hanno raggranellato finora 4 punti, che ancora non sono matematicamente sufficienti per la qualificazione.
Dopo l’esordio vittorioso sull’Ucraina (2-1, doppietta del bomber del Genoa, Giuseppe Panico, con Caronte titolare e D’Orazio subentrato al 75′), ieri è arrivato, infatti, un pari per 0-0, un po’ deludente, contro i padroni di casa della Lituania, con Caronte ancora titolare e D’Orazio subentrato al 58′. Decisiva sarà, dunque, la gara di giovedi 24 ottobre contro la Svezia, coi ragazzi di Tedino che potrebbero finalmente festeggiare la qualificazione alla Fase Elite che si terrà in primavera.

I due granata, tra l’altro, sono attesi a Torino venerdi 25: soltanto due giorni dopo da calendario si terrà il derby degli Allievi Nazionali, in programma per domenica 27 a Vinovo… Circostanza, questa, che potrebbe portare la società granata a chiedere un rinvio della partita (si deciderà in settimana).
In bocca al lupo a tutti!

Diego Fornero
(in foto Uefa.com: Federico Caronte in azione)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy