Uefa Youth League / Senica-Torino, Longo: “Grande impatto, contento della prestazione”

Uefa Youth League / Senica-Torino, Longo: “Grande impatto, contento della prestazione”

Post partita / Il tecnico dopo la sfida contro gli slovacchi: “Oggi non era semplice. Abbiamo le stesse chance di passare il turno”. Mantovani: “Ottimo match. Peccato non aver segnato”

Terminata la sfida tra Senica e Torino, gara valida per l’andata del primo turno di Uefa Youth League, il tecnico Moreno Longo si dice (ai microfoni della tv ufficiale del club) soddisfatto della prestazione dei suoi: “Mi è piaciuto l’atteggiamento, i ragazzi sono scesi in campo con il piglio giusto. Ci è mancato solo il gol”.

L’allenatore della Primavera Campione d’Italia continua: “Credo sia stata un’esperienza fantastica per i nostri giocatori che mai si erano confrontati in campo internazionale a questi livelli e in competizioni tanto prestigiose. Sono davvero contento della prestazione messa in campo in entrambe le frazioni di gioco. Abbiamo gestito bene gli spazi, abbiamo in parte tenuto noi il pallino del gioco e senza concedere nulla o quasi al Senica, soprattutto nel primo tempo. Siamo stati bravi a creare le condizioni giuste per segnare e poi però non siamo stati altrettanto freddi in fase di finalizzazione”. 

Ora per Longo e i suoi, lo sguardo va al campionato. Sebbene un occhio sarà rivolto alla sfida di ritorno: “Dobbiamo guardare al prossimo match senza calare di concetrazione, per quanto riguarda il ritorno della Youth League, c’è grande fiducia. Loro sono molto solidi a livello di collettivo e si vede che in tal senso sono leggermente più avanti di noi. Non si sono mai abbattuti e hanno continuato a giocare anche con un uomo in meno. Questo gli va riconosciuto”. 

Longo quindi chiude con un’analisi tecnica: “Nella prossima partita affronteremo in maniera diversa l’avversario sotto il piano tattico. Questo perché ora che li abbiamo osservati da vicino e quindi siamo pià consapevoli di chi avremo davanti. Certo non andremo a snaturare il nostro modo di giocare e i nostri schemi. Quelli restano e non si toccano, anche perché lavoriamo da un pezzo in una certa direzione e non avrebbe senso stravolgere tutto per una singola partita. Cercheremo di onorare al meglio questa pregevole competizione fino all’ultimo minuto a disposizione e se mi chiedete di fare un pronostico, rispondo che dopo il match di andata abbiamo le stesse possibilità di passare il turno. Noi e il Senica. 50 e 50. Sebbene loro abbiano il vantaggio di non aver subito reti in casa”. 

Fa eco al tecnico il capitano Mantovani: “Abbiamo giocato un’ottima partita, sotto il profilo della concentrazione e dell’intensità. Spiace non essere riusciti a sfruttare al meglio le occasioni che ci sono capitate. Sotto questo profilo dobbiamo migliorare, diversamente non sarà semplice passare il turno”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy