Under 15, sedicesimi: Torino-Vicenza 0-1, al ritorno serve l’impresa

Under 15, sedicesimi: Torino-Vicenza 0-1, al ritorno serve l’impresa

Giovanili / I ragazzi di Fogli cadono per mano del Vicenza con un gol in apertura. La ripresa gagliarda non è sufficiente a ribaltare il risultato

Masoello, Under 15, Torino, Giovanili, Derby

Inizia male l’avventura nella giungla della post season per l’Under 15 di Fogli, che nell’andata dei sedicesimi di finale ospita sul terreno amico del “Leonardo Da Vinci” di Grugliasco ospita il Vicenza, reduce dal secondo posto nel girone C, alle spalle dell’Udinese. I granata, infatti, cedono al Vicenza corsaro, capace di rendersi pericoloso in ripartenza e condannando i granata a doversi giocare il tutto per tutto tra una settimana. Fogli, al termine di una lunga stagione, preferisce dare riposo a qualche prima linea come Sandri e Tassone.

Pronti, via, e dopo 2′ minuti è il Vicenza a passare in vantaggio, grazie all’irresistibile discesa palla al piede di De Rigo, che supera Paraluppi di fisico, elude la difesa granata e trafigge un Fontana incolpevole. I granata provano a far girare la palla, ma i biancorossi chiudono bene ogni spazio e si fanno notare in contropiede, sfruttando anche il loro strapotere fisico. Dalla sua, il Torino paga anche un’eccessiva imprecisione quando si tratta di accelerare l’azione. Il risultato è che le occasioni latitano da una parte e dall’altra. La prima conclusione dei ragazzi di Foglia arriva dal sinistro di D’Ambrosio, al 17′, dopo un rimpallo, impegna Aprile dal limite dell’area.Al 22′ è un numero di Moreo a far guadagnare una punizione dai 25 metri, che il solito D’Ambrosio manda sul fondo. Nell’azione successiva è il numero 7 a scattare sulla destra crossando in mezzo, con Ricossa che in spaccata, per una questione di centimetri, non impatta il pallone a pochi metri dalla porta biancorossa. Il Vicenza, con il passare dei minuti, subisce, mentre il Torino prende fiducia, anche se sono i veneti ad andare di nuovo vicino al gol, con una conclusione di Marianelli prima e di De Rigo poi, dimostrandosi squadra capace di affondare nel momento apparentemente più innocuo. Sul finire di primo tempo, l’ultima occasione capita sulla testa di Callagher, che non riesce a colpire bene su un corner di Moreo.

Nel secondo tempo, Fogli prova a cambiare la partita inserendo Sandri al posto di Ottone, abbassando in difesa Ricossa e passando al 4-3-3. Al 4′ i granata hanno una doppia occasione, prima con Moreo che conclude sulla schiena di un difensore e poi con Rotella che crossa pericolosamente in mezzo. Nulla di fatto, ma la sensazione è che aver aggiunto uomini, chili e centimetri al centro del campo permetta al Torino di gestire con più metodo la partita. Al 13′, un velenoso pallone messo dentro da Sandri viene deviato fuori da Moreo, prima che i due tecnici rivoluzionino gli attacchi: nel Vicenza le due punte vengono sostituite da Violato e Di Sarò, mentre Foglia opta per rilevare Masoello e Moreo, sostituendoli con Ekra e Tassone. I granata si evolvono ancora, passando ad un 4-3-1-2 con Ekra dietro a Tassone e D’Ambrosio. Al 18′ è Sandri a provarci da centrocampo, vedendo Aprile fuori dai pali: la palla si spegne sul fondo. Tre minuti dopo Ricossa ci prova da lontano, ma la sua stilettata viene controllata dal portiere alla sua sinistra. L’11 ci prova di nuovo al al 25′, stavolta da posizione più ravvicinata, ma il finale non cambia. L’occasione migliore, però, arriva al 28′: Sandri, incontenibile, dalla sinistra mette rasoterra in mezzo, ma ne Ekra né il neoentrato Montenegro trovano la deviazione vincente a pochi passi dalla porta, e pochi secondi dopo, Aprile, dopo aver bucato l’uscita, prima si ritrova incredibilmente il pallone tra le mani poi, un minuto più tardi, risponde bene sul tiro da fuori dello stesso Montenegro. Il pressing del Torino però è asfissiante, e Aprile deve superarsi di nuovo sulla punizione di Ricossa al 31′, deviandola sulla traversa. È l’ultima occasione di un secondo tempo gagliardo  ma sfortunato, che costringe i granata ad andare a cercare l’impresa tra una settimana, a Vicenza.

Torino-Vicenza 0-1

Marcatori: 2′ De Rigo (V)

Torino (4-2-4): Fontana; Famà, Callegher, Leggero, Ottone (dal 1′ st Sandri); Paraluppi, Rotella (dal 28′ Montenegro);D’Ambrosio, Masoello (dal 13′ st Ekra), Moreo (dal 13′ st Tassone), Ricossa. A disp.: Mattiello, Scotto, Ponzio, Righetti, Valente. All.: Fogli

Vicenza (5-3-2): Aprile; Zanella, Cecchinato, Pezzuti, Gava, Migliorini, Marianelli, Metlika, Zulian (dal 27′ st Maino)  ; Menato(dal 13′ st Violato), De Rigo(dal 13′ st Di Sarò). A disp.: Bezzegato, Minuzzo, Cantarutti, Zanella, Alberti, Cremasco. All.: Zanini

Arbitro: Gualtieri. Assistenti: Milanesio, Joma.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy