Via al “Maggioni-Righi”: il Torino Under 17 di Menghini vuole il massimo

Via al “Maggioni-Righi”: il Torino Under 17 di Menghini vuole il massimo

A Borgaro / Parte domani il più famoso e tradizionale torneo giovanile torinese di Pasqua. Per i granata esordio contro la Rappresentativa Piemonte-VDA

Under 17

Come tradizione del calcio torinese vuole, quando arriva la Pasqua è il momento del Torneo “M.Maggioni – W.Righi“, che quest’anno arriva alla sua 37° edizione: la kermesse pasquale più famosa e importante, riservata alla categoria Under 17. Il Torino sarà in gara per la 32esima volta, con il consueto obiettivo di farsi valere e puntare alla vittoria del trofeo. Il club granata ha alzato la coppa del torneo che si tiene sui campi del Borgaro FC per cinque volte nella sua storia, al pari della Juventus; l’ultima volta nel 2013, quando il Torino di Roberto Fogli e della leva 1996 – al termine di una cavalcata che li aveva visto superare squadre come Kuban Krasnodar e Borussia Dortmund – sconfisse l’Atalanta ai calci di rigore della finalissima.

Quest’anno, a differenza della scorsa stagione in cui scese in campo il gruppo degli Under 17 Lega Pro, il Torino si presenterà con la categoria “piena”; ossia, la squadra Under 17 A-B di Andrea Menghini della leva 1999. Un collettivo reduce dalla bella esperienza sudafricana della Gauteng Cup, conclusasi con il quinto posto finale, e che ora proverà a giocarsi tutte le proprie carte per fare strada in un torneo che, come tutti gli anni, vede un roster molto competitivo. Proprio il girone dei granata è tutto fuorchè morbido, e inoltre la formula del torneo prevede una partita al giorno, il che non rende semplice le cose e spesso annulla i valori tecnici. L’esordio, previsto per domani alle ore 17, li vedrà fronteggiare la Rappresentativa Piemonte-Valle D’Aosta; la seconda gara sarà sabato, alle 17, contro la temibile Sampdoria, attualmente in testa al Girone di campionato che vede impegnati i granata e capaci di vincere per 0-3 sul terreno di Grugliasco poche settimane fa; infine, nella domenica di Pasqua il girone terminerà con la sfida ai russi della Dynamo Mosca, che non saranno certo degli avversari facili.

Una bella sfida attende i granata, dunque, in un torneo che tutti gli anni è cerchiato di rosso sul calendario da parte di addetti ai lavori e appassionati di calcio giovanile. Con una missione ben precisa, per il Torino di Menghini: quella di rendere onore alla propria storia, prima di tuffarsi nuovamente nel campionato, dove c’è da custodire un terzo posto che porterebbe ai play-off di accesso alle Final Eight.

2016_XXXVII_vol

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy