Viareggio Cup, l’Atalanta supera il Toro e trova la Roma ai quarti

Viareggio Cup, l’Atalanta supera il Toro e trova la Roma ai quarti

Viareggio Cup / Rigori maledetti per i ragazzi di Longo che salutano la competizione dagli undici metri

RIVIVI QUI LA NOSTRA DIRETTA 

Niente da fare, l’Atalanta va ai quarti di finale e affronterà la Roma. Tutto dagli undici metri con le parate decisive dell’estremo difensore orobico Merelli. 

E pensare che tutto era iniziato nel migliore dei modi. Un tocco sfortunato per gli orobici, prezioso per il Torino: autorete di Kresic, dopo una bella giocata di Morra. I granata passano così avanti nel primo tempo. Intorno al 20′, vantaggio fortunato, quanto meritato, dopo un pressing totale da parte dei ragazzi di Longo, i quali hanno preso posizione sugli esterni, pressando alto e con ordine. Il 3-5-2 di Bonacina, in avvio, non regge il confronto con il 4-2-4 dei granata e il rasoterra dalla sinistra di Morra è soltanto la degna conclusione dell’ennesimo assalto alla porta difesa da Merelli.

Il dominio granata continua per tutti i primi 45′ minuti e la formazione orobica, imprecisa e poco unita, non spaventa quasi mai l’undici mandato in campo Longo. Nel finale qualche sussulto, con il tecnico granata che richiama i suoi all’ordine, imponendo di continuare a tenere alto il ritmo, anziché limitarsi a cercare di difendere un vantaggio risicato. E il richiamo ha gli effetti sperati: ancora Rosso sulla sinistra, palla tesa in mezzo, altra (questa volta lieve) deviazione di Anton Kresic e raddoppio granata.

Nella ripresa il copione non cambia. granata aggressivi, nerazzurri pronti a recuperare. La squadra di Bonacina insiste, consapevole dei propri mezzi e lo stesso fa il Toro che mette in campo l’atteggiamento tipico di chi non è mai sazio. Dopo circa un quarto d’ora il tecnico granata effettua il primo cambio rilevando Proia ed inserendo Thiao, per dare maggior forza alla mediana che iniziava a patire il forcing avversario. Al 14′ la grande occasione per chiudere il match: Procopio crossa dalla sinistra e Morra, prima, e Lescano poi non trovano la battuta a rete. Neppure Edera sul secondo palo arriva in tempo per calciare, e l’Atalanta tira un respiro di sollievo.

La squadra di Bonacina però non molla, cresce e accorcia intorno al 22′ con un tiro sporcato di Tulissi e il pallone che viene quindi deviato in porta da Parigi, da poco entrato. La posizione dell’attaccante resta dubbia, ma la rete viene convalidata dalla terna. Il gol dona nuova linfa agli atalantini, Longo si copre, passa al 3-5-2 e finisce per subire anche il pari. È un gol che ha il sapore della beffa: sull’angolo di Tulissi, Kresic – autore di due autoreti – rimette tutto in discussione.

Si va così dagli undici metri, Merelli para tutto, Zaccagno no. L’Atalanta passa ai quarti e affronterà la Roma. Il Toro esce, come l’anno scorso, agli ottavi.

RIVIVI QUI LA NOSTRA DIRETTA

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy