Cairo: ‘Sartori ? Nulla di fatto, per ora’

Cairo: ‘Sartori ? Nulla di fatto, per ora’

Felizzano – Nel suo feudo di Felizzano, il Presidente granata è continuamente accerchiato da amici, parenti, conoscenti. Urbano Cairo, oltre a essere proprietario del Torino, è infatti anche sponsor con la Cairo Editore, del Felizzano, la squadra che ha fatto da sparring partner ai granata nell’amichevole vinta 8-0. Nel parterre del campo sportivo si vede che è di casa, nonostante i…

Felizzano – Nel suo feudo di Felizzano, il Presidente granata è continuamente accerchiato da amici, parenti, conoscenti. Urbano Cairo, oltre a essere proprietario del Torino, è infatti anche sponsor con la Cairo Editore, del Felizzano, la squadra che ha fatto da sparring partner ai granata nell’amichevole vinta 8-0. Nel parterre del campo sportivo si vede che è di casa, nonostante i numerosi impegni di lavoro lo spingano a comparire come il sole in una giornata uggiosa: a sprazzi. Eppure il numero uno granata ha una parola buona per tutti, quasi fosse in campagna elettorale.

Presidente, il calcio è un buon veicolo promozionale non è che sta meditando di darsi alla politica?

"Assolutamente no. Seguo, da privato cittadino, i dibattiti e mi tengo informato, ma non dico né per chi voto né come la penso. La politica è una faccenda seria che lascio volentieri ad altri, già così di impegni ne ho fin troppi".

Eppure dalle parti di Verona dicono che il tempo per andare in riva al lago l’abbia trovato…

"Male lingue. Ripeto quanto ho già detto su Sartori: per ora non c’è nulla di fatto, né è detto che si farà. Lo stimo professionalmente anche se lo conosco molto poco di persona. Ha fatto bene al Chievo creando un gruppo di lavoro efficace e raggiungendo risultati importanti come fanno tutti i bravi manager".

Cosa si aspetta dalla partita di Modena ?

"Voglio vedere la stessa intensità, la stessa cattiveria e la stessa voglia messa in mostra sia contro il Catania che a Cesena".

Firmerebbe per un pareggio, visto che entrambi arrivate da 3 vittorie consecutive ?

"A priori no. Ma non perché sottovaluto l’avversario, quanto perché conosco i miei ragazzi e perché voglio vincere sempre, poi dipende da come si mettono le cose in campo".

Le piace il 4-2-3-1, il nuovo modulo adottato contro il Catania ?

"Di quello se ne occupa l’allenatore. A me i moduli e gli schemi non interessano, al massimo posso dare un parere, ma l’esperto è il tecnico. E’ lui che decide".

Chi ha visto bene oggi ?

"Muzzi è in gran forma, un vero e proprio cecchino, l’ho trovato ben pimpante come Balestri. Poi Lazetic, un funambolo".

E’ contento dell’accoglienza del pubblico ?

"Mah, qui sono di casa, non dico che ci speravo ma…sì mi fa molto piacere vedere quanto la gente ci vuole bene e segue con passione il Toro".

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy