Il bilancio del 2018 granata di Jimmy Ghione: “Toro positivo, ma ora serve l’Europa e…”

Il bilancio del 2018 granata di Jimmy Ghione: “Toro positivo, ma ora serve l’Europa e…”

Esclusiva / Il tifosissimo granata di Striscia la notizia chiede un regalo a Cairo: “Un regista. E aspettiamo a bocciare Zaza”

di Marco Parella

Un bilancio dell’anno appena concluso da parte di un grande tifoso granata: Jimmy Ghione.

Ciao Jimmy, allora che giudizio dai al 2018 del Toro?
Positivo, perché sono anni che pensavo ce l’avremmo fatta a fare quel piccolo salto di qualità che ci serve e adesso non dico che ci siamo riusciti, ma siamo sulla buona strada.

Quali sono i punti di forza di questo Torino?
Abbiamo una gran difesa e tutti gli acquisti estivi arrivati un po’ in sordina hanno sorpreso: da Meitè a Ola Aina, sono veramente forti e con un po’ di esperienza in più miglioreranno ancora.

Dei tre grandi nomi arrivati in estate, invece, solo uno ha convinto. Parlo di Izzo, Soriano e Zaza.
Izzo bene bene, è una sicurezza. Da Soriano mi aspettavo di più. Non so se andrà via già a gennaio, ma è certamente rimandato. E poi con quella cazzata sui social ha dimostrato di non essere molto furbo… Zaza invece direi benino con un asterisco.

US Sassuolo v Torino FC - Serie A

Gli daresti ancora tempo?
Diamogli ancora due mesi. Vorrebbe giocare sempre, ma con Iago così in forma trovare spazio è dura, anche perché Mazzarri, al di là degli esperimenti, non è ancora convinto di giocare a tre davanti. Io Zaza lo aspetterei ancora un po’ prima di bocciarlo.

Nell’ultimo periodo, invece, la sorpresa è stata Djidji.
Per forza, al Toro ci sono due forti col nome uguale: Djidji e JG, Jimmy Ghione!

Che regalo vorresti dal presidente Cairo nel 2019?
La zona Uefa a tutti i costi. Adesso basta, siamo stabili in Serie A, ora dobbiamo iniziare a stare stabilmente dalle parti dell’Europa.

Cosa ti aspetti da gennaio?
I gol del Gallo, innanzitutto. Un po’ di fortuna e uno Zaza migliore. Dal mercato invece servirebbe un regista. Non ne abbiamo uno e ci serve come il pane. Stiamo facendo impostare Rincon che è un incontrista e fa quello che può. In Italia però di registi non ce ne sono per cui o ci buttiamo sul cinema o riesumiamo Pirlo, Totti o magari Baggio. Li facciamo giocare da fermi.

cairo

Difficile trovarne uno, ma anche poi inserirlo nello schema di Mazzarri…
Abbiamo giocato per anni con registi che non lo erano sul serio, se adesso ne prendessimo uno vero migliorerebbe tutta la squadra. Completerebbe un centrocampo che negli altri ruoli è già competitivo e le punte segnerebbero qualche gol in più. Altrimenti dovranno continuare a buttare dentro i De Silvestri e gli NKoulou.

Grazie Jimmy. A te il primo augurio del 2019 per i tifosi granata.
Forza Toro, sempre!

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Madama_granata - 3 mesi fa

    Un altro che valuta con giudizio, spera, ma non spara a zero su tutto l’operato pregresso! Un altro “che si accontenta”, come molti di noi!
    Per me un altro che sa essere obiettivo: ottime, misurate, competenti osservazioni.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. torracofabi_563 - 3 mesi fa

    Jimmy, facci un bel regalo:un servizio a striscia su tutte le nefandezze della serie A!….. Peccato un’utopia, non ti metterebbero nelle condizioni… Auguri a tutti coloro che hanno un cuore granata.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy