”Impossibile fare un pronostico”

”Impossibile fare un pronostico”

Attuale presidente dell’AIAC, l’Associazione Italiana Allenatori Calcio, Renzo Ulivieri è uno dei veterani del nostro calcio. Sulle panchine di tutta Italia dal ’67, nella sua lunga carriera, l’allenatore toscano ha guidato, tra le altre, Fiorentina, Sampdoria, Cagliari, Bologna, Napoli e Perugia. Oltre queste, Ulivieri ha seduto anche sulle panchine di Torino e Padova, che domencia si affronteranno per una partita che vale la stagione….

Attuale presidente dell’AIAC, l’Associazione Italiana Allenatori Calcio, Renzo Ulivieri è uno dei veterani del nostro calcio. Sulle panchine di tutta Italia dal ’67, nella sua lunga carriera, l’allenatore toscano ha guidato, tra le altre, Fiorentina, Sampdoria, Cagliari, Bologna, Napoli e Perugia. Oltre queste, Ulivieri ha seduto anche sulle panchine di Torino e Padova, che domencia si affronteranno per una partita che vale la stagione. Lo abbiamo intervistato, in esclusiva per Toro News, per sapere la sua opinione su queste squadre ed il suo pronostico di domenica.

Salve mister, domenica ci si gioca l’accesso ai play-off. Che partita sarà?
E’ ovviamente una partita molto delicata, aperta a tutti i risultati. Il Torino può contare sul fattore campo, ma potrebbe non essere sufficiente. Il Padova gioca davvero bene.

Come giudica le stagioni di due squadre completamente diverse?
Il Padova ha sorpreso tutti, specialmente nella seconda parte di stagione. Sembrava destinato a stare nelle seconda metà della classifica, rischiando il piazzamento dell’anno scoso. Poi, Dal Canto è stato bravissimo ad unire questa squadra. Il Toro, anche quest’anno ha deluso le aspettative, ci sono troppe difficoltà ambientali.

Lei ha allenato in tutta Italia, ma queste difficoltà ambientali ci sono solo a Torino?
Secondo me la storia del Torino è unica. C’è una tradizione, un passato importante, che non deve essere dimenticato. Tutto questo comporta delle pressioni diverse dalle altre piazze. Il Torino attuale non ha problemi tecnici, ha un organico molto forte per la categoria.

Dal Canto e Lerda, due allenatore giovani, due scommesse delle società?
Dal Canto è stata una vera e propria scommessa, che si è rivelato un ottimo affare. Per Lerda è la sua prima grande occasione e credo che non abbia fatto male. Le colpe non sono solo sue.

Infine, Franco Lerda sarebbe in grado di allenare un Toro in Serie A?
Credo proprio di si.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy