‘La squadra è fatta al 90%’

‘La squadra è fatta al 90%’

ALBERTO LEPRONI

E’ arrivato, in tempo per disputare una partitella a calcetto con i dirigenti del gruppo (era presente anche l’amministratore delegato di Cairo Pubblicità Uberto Fornara) e con i giornalisti presenti. Urbano Cairo non si era ancora fatto vedere in questo primo ritiro della stagione.

Presidente è…

di Redazione Toro News

ALBERTO LEPRONI

E’ arrivato, in tempo per disputare una partitella a calcetto con i dirigenti del gruppo (era presente anche l’amministratore delegato di Cairo Pubblicità Uberto Fornara) e con i giornalisti presenti. Urbano Cairo non si era ancora fatto vedere in questo primo ritiro della stagione.

Presidente è il ritiro dei “finalmente”, come mai arriva solo oggi ?

Perché sto iniziando a delegare con la massima fiducia buona parte della gestione della squadra e della società, a persone motivate e capaci.

Come ha trovato la squadra ?

Ho trovato un clima molto bello, positivo, importante. Vedo il mister molto responsabilizzato, molto attento ai particolari, carico durante gli allenamenti dove cura tutto e tutti con grandissima attenzione. C’è grande energia anche nella squadra in tutti, vedo grande positività e anche tanti sorrisi.

Ferrante, ma non solo lui, dice che i migliori colpi di mercato li ha fatti prendendo Antonelli, Lupo e Novellino…

In effetti sono stati molto importanti in tutto il lavoro di costruzione della nuova squadra. Continuerò a essere presente con la squadra perché mi piace, però ho la massima stima in queste persone a cui ho dato una delega importante.

Ha visto l’allenamento stamane ? Cosa ne pensa della “cura” Novellino ?

E’ stato un bello spettacolo, che mi ha fatto piacere vedere da vicino e che conferma che abbiamo un gruppo di giocatori e uno staff di professionisti veramente molto valido.

Arriverà Cruz oppure sono le solite "esagerazioni" ?

Esagerazione non rende: è una vera e propria invenzione.

Ieri Antonelli diceva: “è come se avessimo messo un cartello, chiusi per lavori”, però Sartori già pregusta un nuovo match per Mantovani…

Si tratta di una situazione da valutare. Il giocatore ci interessa e vuole tornare a casa. Ma tutto dipende da Franceschini, perchè si tratta di uno scambio con Mantovani. C’è da dire che Ivan gode della massima stima da parte nostra e del Chievo, lo dico con la necessaria prudenza ma anche con grande fiducia: molto probabilmente si farà.

Cosa manca ancora al Toro ?

La squadra è fatta per tre quarti, adesso il mister ha un’ossatura importante su cui lavorare e un gruppo di giocatori da valutare in attesa delle prossime mosse. Il più è fatto, adesso opereremo con la massima calma.

Qual è stata la trattativa più difficile ?

Quella per Lanna però alla fine ha prevalso la grande voglia del giocatore di indossare questa maglia.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy