Luca Fusi: “La Coppa Italia può rendere la stagione del Toro ancora migliore”

Luca Fusi: “La Coppa Italia può rendere la stagione del Toro ancora migliore”

Esclusiva TN / Parla l’ex capitano granata ai nostri microfoni in vista del match di Coppa Italia

Tra poche ore il Torino in campo un match di Coppa Italia allo Stadio Grande Torino contro il Pisa di Gattuso, squadra militante nel campionato di Serie B – i toscani nell’ultima giornata hanno vinto contro il Trapani – che, quest’anno sta affrontando delle serie difficoltà societarie. In occasione del match dei granata in questa competizione molto appetibile per la squadra di Mihajlovic, ha parlato ai nostri microfoni un grande ex giocatore – e oggi allenatore, attualmente della Berretti del Santarcangelo – che questa coppa l’ha alzata qualche anno fa, e da capitano granata: Luca Fusi.

Luca Fusi, cosa pensa del Toro di questa stagione?

Sta facendo molto bene e secondo me ci sono tutte le prospettive per fare una stagione molto importante. E sicuramente anche la Coppa Italia può contribuire a rendere ancora migliore questa bella stagione…

Come vede il percorso di questa squadra in Coppa Italia?

La competizione in questa prima fase è molto abbordabile e quindi c’è la speranza per andare avanti il più possibile. Logico che poi a lungo andare diventerà sempre più competitiva, e il cammino eventuale dei granata non è facile, ma il Toro è una squadra che ha dimostrato che in questa competizione può arrivare molto avanti e può essere anche la stagione giusta per farlo.

Nella finale di ritorno di Coppa Italia del 1993 tra Roma e Torino, Sinisa Mihajlovic ha segnato il gol del 5-2 con l’allora maglia giallorossa, che non fu sufficiente per impedire al Torino di alzare l’ultimo trofeo. Cosa ne pensa? Era un segno del destino?

Si può essere anche questo. Comunque ta dimostrando in pieno di essere l’allenatore giusto per questa  squadra, per questa società e per questo ambiente. Ricalca in pieno quello che è lo spirito del tifoso e di tutto l’ambiente. Quello tra Mihajlovic e il Torino può essere un binomio importante che può portare la squadra ad ottenere ottimi risultati.

Che emozione è vincere una Coppa con la maglia del Toro?

Un’emozione molto grande. E’ sempre qualcosa di speciale vincere per questi colori e quindi  penso che è qualcosa che ti rimane sempre dentro e comunque porti sempre con te a prescindere di dove poi ti porti la vita.

Cosa consiglia ai giocatori granata per fare bene in questa competizione?

Devono continuare a giocare con lo spirito del campionato, senza sottovalutare la competizione ma lottando su tutti i palloni come è loro abitudine. Hanno lo spirito giusto, la mentalità giusta e devono continuare a fare quello che stava facendo, possono fare molto bene perchè hanno tutte le qualità per farlo. 

Cosa manca al Toro per arrivare al livello delle altre big della penisola?

Bisogna avere la forza di trattenere tutti i giocatori che stano sulla bocca di tutti i grandi club e non farsi prendere dalla tentazione di cederli; inoltre secondo me sarebbe buono rinforzare ulteriormente la squadra, acquistando quei pochi tasselli da inserire in un gruppo già competitivo, per portare questa squadra già competitiva ai massimi livelli in Italia.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy