Pat Sala: ‘Siamo sulla strada giusta’

Pat Sala: ‘Siamo sulla strada giusta’

Delusione e rabbia per il gol annullato da Ayroldi ma anche consapevolezza che la squadra stia crescendo. Queste le sensazioni di Patrizio Sala in giorno dopo Samp-Toro.

Patrizio Sala, come commenta l’errore della terna arbitrale a mente fredda?
Era e rimane un errore grave. Si è visto immediatamente che non c’era alcun motivo valido per annullare la rete di Amoruso….

Commenta per primo!

Delusione e rabbia per il gol annullato da Ayroldi ma anche consapevolezza che la squadra stia crescendo. Queste le sensazioni di Patrizio Sala in giorno dopo Samp-Toro.

Patrizio Sala, come commenta l’errore della terna arbitrale a mente fredda?
Era e rimane un errore grave. Si è visto immediatamente che non c’era alcun motivo valido per annullare la rete di Amoruso. Capisco la politica della società. Cairo ha ragione a dire certe cose e ad evidenziare, in modo peraltro pacato, i 3 errori netti che hanno precluso altrettante reti regolari al Toro.

Come si può esplicitare in modo concreto il malcontento verso questi arbitraggi?
Andare in Lega ed alzare la voce credo non serva a nulla. Ho sentito ed apprezzato la proposta del direttore generale del Napoli Pierpaolo Marino il quale ha chiesto una “finestra pubblica” che possa permettere ai presidenti ed alle relative società di avere un dialogo con la classe arbitrale, per far sentire in modo diretto le proprie opinioni.

Passiamo ad una valutazione della prestazione della squadra: nonostante la sconfitta l’ha convinta?
Sì, ieri il Toro mi è piaciuto. E’ sembrato compatto, ordinato, equilibrato. Ha concesso poco alla formazione avversaria ed ha creato diverse occasioni da gol, anche se è mancata la qualità che danno elementi come Abate e Rosina. Credo che De Biasi abbia trovato la quadra. Con i ritorni degli infortunati e dei giocatori non al massimo la situazione potrà solo migliorare.

Colombo sulla linea dei centrocampisti: una mossa azzeccata.
Sì, concordo. Del resto il ragazzo nasce come esterno alto, poi nelle stagioni passate si è passate si è adattato a fare il terzino. Con Diana (che ha più qualità) forma una coppia con caratteristiche di un certo tipo. Anche a sinistra GdB ha puntato per un tandem simile con Pisano e Rubin. Ogbonna, poi, quando è entrato ha fatto molto bene, scodella ndo diversi cross interessanti per il centro area.

Cosa manca ancora a questo Toro per raggiungere una serie di risultati positivi?
Un po’ di fortuna, anche nelle valutazioni arbitrali. Ed anche un po’ di cattiveria in zona gol.

Bianchi, l’acquisto più pagato dell’era Cairo, resta in panchina da due partite. Giusto?
E’ una scelta dettata dal momento. Per il lungo periodo Bianchi è senza dubbio un giocatore sul quale fare ampio affidamento. Stellone adesso sta bene ed è un’ottima alternativa.

Potrebbero giocare in coppia?
Perché no, secondo me potrebbero coesistere. Sono due prime punte ma Stellone aiuta molto il centrocampo rientrando. Ritengo che Bianchi, Amoruso e Stellone siano le punte da far giostrare a seconda delle esigenze anche se secondo me Amoruso dovrebbe esserci praticamente sempre. Poi vengono Ventola ed Abbruscato.

Sabato contro il Paleremo un’altra gara molto delicata. Le sue sensazioni?
Sarà indubbiamente una partita difficile però io credo che con l’equilibrio e l’organizzazione mostrate a Genova il Toro se la possa giocare davvero con tutti. Continuando così non penso che ne perderà molte.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy