Taibi: ‘Firmerei in bianco per il Toro’

Taibi: ‘Firmerei in bianco per il Toro’

Nole – E’ stato protagonista di un parata spettacolare di petto al limite dell’area nell’amichevole con la Sportiva Nolese. Fra il pubblico qualcuno chiedeva perlomeno il cartellino giallo, ma Massimo Taibi, portierone granata che contro il Modena ha mostrato di essere in un ottimo momento di forma, respinge le critiche con un sorriso. “Il 9 ha calciato ed io sono andato sì con le…

Nole – E’ stato protagonista di un parata spettacolare di petto al limite dell’area nell’amichevole con la Sportiva Nolese. Fra il pubblico qualcuno chiedeva perlomeno il cartellino giallo, ma Massimo Taibi, portierone granata che contro il Modena ha mostrato di essere in un ottimo momento di forma, respinge le critiche con un sorriso. “Il 9 ha calciato ed io sono andato sì con le mani alte, ma per pararmi il volto. Il pallone mi ha sbattuto sul petto”.

Brucia ancora la sconfitta di Modena ?

"Dà sempre fastidio perdere, certo. Però c’è modo e modo di farlo. C’è chi lo fa senza tirare una volta in porta e chi al 91’, mentre cerca la vittoria. Una delle note positive è stata che l’abbiamo giocata a viso aperto fino all’ultimo, per cui sul piano dell’impegno la coscienza è tranquilla".

Però avete ballato in difesa…

"Abbiamo fatto qualche errore durante la partita, ma nell’ultimo periodo chi ha giocato ha sempre dato un contributo importante, in primis Orfei. E’ ingiusto e ingeneroso prendersela con lui: se siamo la terza difesa della serie B, il merito è anche suo".

Eppure l’assenza di Brevi si è fatta sentire…

"In ogni ruolo c’è sempre il giocatore più carismatico. Oscar non è proprio un giovanotto, ha 38 anni ed è reduce da un infortunio. Tenuto conto che dovremo giocare un finale di stagione intenso, che si sia riposato per 3-4 partite ci può stare".

Se è per questo anche lei ha 36 anni…

"Sì, ma io non corro. Il mestiere del portiere richiede più prontezza di testa e poi guardo a Fontana che ne ha 39 e a Ballotta che ne ha 42. Ne ho ancora da dare prima di pensare di smettere".

De Biasi ha detto che, se tornasse indietro, non metterebbe più due uomini in barriera…

"Con il mister ho un ottimo rapporto e so che se avesse pensato che avevo sbagliato non lo avrebbe sicuramente detto prima ai giornalisti, ma nel chiuso dello spogliatoio. E poi ormai le barriere te le fanno saltare mettendoti sempre un uomo in più a dar fastidio a fianco dei tuoi, per cui conta relativamente".

Sul gol di Graffiedi non ha avuto la sensazione che avreste potuto fare di più?

"Io non sono stato disturbato dall’uomo del Modena in barriera. Purtroppo la palla ha sbattuto contro la traversa e si è impennata in modo strano, lì si poteva fare qualcosa di più come attenzione, ma non è colpa di Orfei".

La sosta è utile ?

"Penso di sì, anche se avrei preferito giocare con più continuità. A noi servirà soprattutto per mettere benzina nei muscoli".

Ha già parlato del suo futuro con Cairo?

"Sì. Un paio di settimane fa, sia con lui che con il mister, dicendo che la mia intenzione è quella di rimanere. Non ne faccio una questione economica. Io firmerei anche in bianco, anche se ci fosse da fare il dodicesimo. Ho sposato il progetto Toro e se arrivasse uno più giovane, ma più bravo lo aiuterei facendogli sudare le proverbiali sette camicie durante la settimana per strapparmi la maglia di titolare. In fin dei conti se uno è giovane può imparare anche stando a guardare…".

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy