Torino-Bologna, Pecci: “Stasera vedo favoriti i granata”

Torino-Bologna, Pecci: “Stasera vedo favoriti i granata”

Esclusiva / Il doppio ex: “Le due squadre hanno dietro società solide. Sono sicuro che il Toro non retrocederà ma dovrà dare un senso alla stagione all’interno delle 38 giornate di campionato”

Eraldo Pecci

Mancano sempre meno ore all’inizio di Torino-Bologna, match valevole per la seconda giornata di Serie A che avrà luogo allo stadio “Grande Torino”, con calcio d’inizio alle 20.45. A proposito di questa partita abbiamo contattato Eraldo Pecci, ex storico di entrambe le squadre. L’ex centrocampista è cresciuto calcisticamente al Bologna per poi trasferirsi al Toro nel 1975 e starci per ben sei anni, nei quali ha conquistato anche uno scudetto alla sua prima stagione in granata. La sua esperienza in Emilia però non era terminata nel 1975, infatti ci ritornò nel 1986 per starci sino al 1989. Ai nostri microfoni Pecci ha rilasciato un’intervista commentando la situazione di entrambe le squadre.

Eraldo Pecci, come vede il Torino in vista di questa nuova stagione?

“Molto bene. Hanno costruito una buona squadra sulla base di quella dell’anno scorso e quest’anno saranno favoriti dal fatto che si arriva da una stagione di rodaggio. Il Toro non potrà vincere lo scudetto ma vedo anche impossibile una retrocessione, farà il solito campionato e all’interno delle trentotto giornate dovrà dare un senso a questa stagione”.

Cambiano gli anni ma Giuseppe Vives resta sempre il fulcro del centrocampo. Il Toro può fare affidamento un’altra stagione su di lui?

“Vives è un giocatore d’esperienza che potrà fare bene anche quest’anno dopo le ottime prestazioni delle ultime stagioni. Per quest’anno può ancora andare bene ma il Torino dovrebbe guardare un po’ in prospettiva dato che comunque il centrocampista non potrà ancora avere lo stesso rendimento per ancora molti anni…”.

Parlando delle due squadre, come le vede al confronto?

“Stiamo parlando di due ottimi club, il Torino al momento è uno scalino in avanti sia per le individualità ma anche perché i calciatori giocano insieme da diverso tempo. Il Bologna, con le grosse forze economiche che hanno acquistato il club, potrà diventare in futuro una squadra molto ambiziosa. Comunque sia i piemontesi che gli emiliani hanno due società molto solide dietro e questo è un fatto molto positivo che può garantire un futuro roseo ad entrambi i team”.

Il Torino arriva dalla sconfitta contro il Milan mentre gli emiliani hanno ottenuto una vittoria contro il Crotone. Che partita sarà?

“Stasera scommetto che sarà una bella gara. La prima giornata di campionato non fa testo anche se comunque vale tre punti ma siamo all’inizio e le squadre sono ancora imballate quindi si può vincere o perdere. Nonostante ciò, i ragazzi di Mihajlovic stasera hanno i favori del pronostico perché devono dimostrare al proprio pubblico che la sconfitta di San Siro è stata solamente un incidente di percorso”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy