Il Cagliari conferma Barreca, il Brescia rilancia Rosso. Diop non-stop

Il Cagliari conferma Barreca, il Brescia rilancia Rosso. Diop non-stop

Italia Granata / Il terzino gioca ancora titolare, l’attaccante va vicino al goal da tre punti, il senegalese segna il terzo goal in quattro gare

Rosso

In questa puntata di Italia Granata, i protagonisti sono tre: Antonio Barreca, che ormai è un titolare fisso della capolista della Serie B; Simone Rosso, che torna a giocare novanta minuti dopo qualche mese e va vicino a un goal decisivo; e Abou Diop, che sta vivendo un ottimo periodo da quando a gennaio è tornato alla Juve Stabia.

Mancano all’appello Vittorio Parigini (Perugia), sempre fermo ai box per lo strappo alla coscia, Matteo Fissore (Fidelis Andria) che sta recuperando anch’egli da un infortunio, Mattia Aramu, che non è stato purtroppo convocato da Panucci per Livorno-Cesena a causa di un altro acciacco, Marco Chiosa (Avellino) che ha dovuto restare fermo per un turno di squalifica, e Sanjin Prcic, che non parteciperà a Perugia-Trapani anche lui per squalifica. Juan Sanchez Mino inizierà il campionato brasiliano col suo Cruzeiro solo tra qualche settimana.

SERIE A

PRYYMA (Frosinone) – Niente da fare per Vasyl Pryyma: lo stopper ucraino resta ancora in panchina nella gara che il Frosinone pareggia contro la Lazio (0-0).

SERIE B

BARRECA (Cagliari) – Il Cagliari ormai vede la Serie A: 2-1 al Pescara e +13 sulla seconda. Antonio Barreca è confermato ancora una volta titolare; gioca una partita un po’ meno arrembante rispetto alle ultime, ma comunque sufficiente. Costretto sulla difensiva da Balzano, riesce comunque a portare a casa la sufficienza con una prova di spessore fisico (VOTO: 6)

ALFRED GOMIS (Cesena) – Il Cesena porta via un punto dal “Picchi” di Livorno (1-1). Gomis viene prima trafitto da Ceccherini sugli sviluppi da un corner (ma non poteva fare molto), poi si produce in una gran parata su Vajushi che evita il raddoppio (VOTO: 6.5)

ROSSO (Brescia) – Buone notizie dal “Braglia” di Modena, perché Simone Rosso torna titolare dopo parecchio tempo e gioca novanta minuti di buona qualità. Un po’ assente nel primo tempo, l’attaccante esterno classe 1995 sale di tono nella ripresa, e in extremis va a tanto così dal goal che avrebbe potuto decidere la partita; ma Manfredini devia il suo tiro sul palo. Un po’ di sfortuna quindi, ma avrà opportunità di rifarsi (VOTO: 6)

LEGA PRO

PARODI (Ancona) – L’Ancona di Cornacchini pareggia 1-1 sul campo della Maceratese nello scontro diretto e resta in zona play-off. Luca Parodi gioca una partita generosa nel ruolo di esterno destro del 3-5-2, alla “Bruno Peres”: buona spinta e attento dietro, il giocatore classe 1995 che ha un contratto da professionista col Toro non perde occasione di dimostrare il suo buon livello. (VOTO: 6.5)

PROIA (Pistoiese) – Il centrocampista classe 1996 resta fuori dalla gara che la Pistoiese pareggia a Lucca (0-0)

MORRA (Savona) – Il Savona subisce una sfortunata sconfitta casalinga con L’Aquila (1-2). Morra è la mossa della disperazione di Riolfo, che lo inserisce al secondo minuto di recupero della ripresa sperando in una sua zampata. Nei pochi secondi che gioca però il classe 1995 non può incidere (VOTO: NG)

GYASI (Carrarese) – La Carrarese pareggia 1-1 in casa contro l’Arezzo. Molto attivo Ima Gyasi, sempre titolare. Altri buoni segnali dall’attaccante ghanese classe 1994, che si vede annullate due reti per fuorigioco e reclama un rigore che sembrava potesse starci. Giornata sfortunata tra lui e l’arbitro (VOTO: 6.5)

DIOP (Juve Stabia) – Abou Diop non si vuole fermare: nella gara che la Juve Stabia stravince contro il Martina (6-0) l’attaccante senegalese classe 1993 mette a segno un assist e un goal, il quinto per i suoi, che è il terzo nelle ultime quattro partite. Bel destro da centro area: Diop davvero protagonista a Castellammare (VOTO: 7)

SUCIU (Cremonese) – Il centrocampista romeno fa progressi rispetto all’ultima scialba partita: contro il Pordenone, nonostante la sconfitta, ci prova spesso con tiri da lontano. Nella posizione di mezzala sinistra, non se la cava malissimo, ma non raggiunge ancora la sufficienza (VOTO: 5.5)

GRAZIANO (Renate) – Il primo goal da professionista segnato la scorsa settimana vale a Giovanni Graziano una maglia da titolare contro la Reggiana, nella gara che il suo Renate vince 1-0. Schierato come mezzala destra del 3-5-2, alla “Benassi”, il biondo classe 1995 gioca una buona partita, uscendo al 19’ della ripresa (VOTO: 6)

BONIFAZI (Casertana) – Nonostante il goal nell’ultima giornata contro la JuveStabia, Kevin Bonifazi non viene confermato dal tecnico Romaniello e resta in panchina nella gara che la Casertana perde in casa col Cosenza.

LESCANO (Monopoli) – L’attaccante argentino, dopo aver trovato domenica scorsa il primo goal stagionale, entra al 28’ della ripresa di Monopoli-Benevento (2-3): il tecnico Tangorra lo inserisce per aumentare il peso offensivo della sua squadra, sotto di due goal. A differenza che nella scorsa partita, il poco tempo non basta a Lescano per incidere (VOTO: NG)

SERIE D

In Serie D, i giovani del Torino a giocare titolari sono il portiere Bambino (1996, Chieri, 5-0 all’Acqui: voto 7), il difensore Dalmasso (1996, Pinerolo, 1-1 col Derthona: voto 6.5), il portiere Cizza (1997, OltrepoVoghera, perso 1-0 col Rapallo: voto 6), il portiere Lentini (1996, Sporting Bellinzago, 4-0 alla Pro Settimo: voto 7), l’esterno Orofino (1997, Pro Settimo: voto 5.5), il portiere Grillo (1997, Campobasso: 3-1 all’Avezzano, voto 6).

PRIMAVERA

D’ORAZIO (Carpi) – Il Carpi Primavera perde con onore (1-2) contro la schiacciasassi Juventus. Il centrocampista classe 1997 Andrea D’Orazio, nel suo “derby” personale, gioca novanta minuti non senza difficoltà contro degli avversari sicuramente molto forti (VOTO: 5.5).

BORTOLUZ (Vicenza) – Elia Bortoluz resta fuori dal match che il suo Vicenza Primavera perde col Milan (0-2).

ESTERO

LYS GOMIS (Poli Timisoara) – Lys Gomis non prende parte alla gara che i suoi nuovi compagni del Timisoara pareggiano 1-1 contro lo Iasi: arrivato da una settimana in Romania, il portiere classe 1989 deve ancora inserirsi nella nuova realtà.

BOYE (Newell’s Old Boys) – Il Newell’s di Lucas Boyè non esce bene dalla tana del Boca Juniors (4-1). Lucas Bernardi rinnova la fiducia a Lucas Boyè, che gioca novanta minuti; discreta partita, ma di fronte a Carlos Tevez il granata in pectore non trova la via della rete (VOTO: 6)

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Ospunda - 1 anno fa

    Pryyma è davvero un oggetto misterioso, non trova spazio nemmeno a Frosinone. Magari è forte, ma se non gioca…
    La prossima campagna acquisti è per metà fatta in casa: Barreca A. Gomis e Parigini.
    Diop per Martinez parrebbe brutto? Tanto, non c’è niente da perdere!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy