Serie C, play-off: Segre batte Carissoni. Berardi-gol fa sognare la Juve Stabia

Serie C, play-off: Segre batte Carissoni. Berardi-gol fa sognare la Juve Stabia

Italia granata / I risultati e le prestazioni dei giocatori granata in prestito: fari puntati sulla Serie C

di Nicolò Muggianu

Passano in cavalleria gli ottavi di finale della corsa play-off di Serie C. Nella giornata di ieri, 12 delle migliori squadre della terza serie italiana, si sono date battaglia in sei match avvincenti; dai quali sono emerse le compagini che si andranno a giocare la fase finale del torneo. Tra i protagonisti più attesi anche alcuni giocatori di proprietà del Torino.

SEGRE (Piacenza) – Il Piacenza vince di misura in casa del Monza. Uno 0-1 che permette a Segre e compagni di continuare il proprio cammino play-off e di alimentare il sogno Serie B. Il centrocampista granata, titolare inamovibile della mediana piacentina, disputa una gara di grande solidità fisica e mentale. Regge il peso del centrocampo da solo dopo la doppia espulsione di Taugourdeau e Della Latta (VOTO: 7). Soltanto panchina per Carissoni tra le fila del Monza.

ZENUNI (Viterbese) – Vittoria di misura anche per la Viterbese, che passa per 2-1 contro la Carrarese. Un match aperto e scoppiettante quello che ha visto tra i protagonisti anche Federico Zenuni. Il giocatore albanese classe 1997 è subentrato al 77′ al posto di un esausto Calderini ed è riuscito con la sua qualità a dare equilibrio alla squadra. Buoni segnali (VOTO: 6,5). Soltanto panchina per Benedetti tra le fila della Carrarese.

DIOP (Bassano) – Deve abbandonare il sogno-promozione invece Abou Diop. Dopo la strepitosa doppietta e la corona di mach winner nel turno precedente contro il Renate, l’attaccante senegalese deve inchinarsi contro la Reggiana. 90′ di buon livello i suoi: qualche buona occasione, vanificata però da un ottimo Facchin. Finisce 1-0(VOTO: 6)

BERARDI (Juve Stabia) – Vittoria rocambolesca della Juve Stabia, contro il Virtus Francavilla. Il 4-3 finale permette ai padroni di casa di accedere al turno successivo. Una partita al cardiopalma quella che ha visto tra i protagonisti indiscussi Filippo Berardi. All’ex giocatore della Primavera del Torino, subentrato al 64′, infatti sono bastati circa otto minuti per mettere a segno la rete del momentaneo 3-1 a favore dei padroni di casa. Un gol che dà fiducia in vista del proseguo del torneo (VOTO: 7,5).

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy