8 novembre 1976: 42 anni senza Giorgio Ferrini, il Capitano dei Capitani

8 novembre 1976: 42 anni senza Giorgio Ferrini, il Capitano dei Capitani

Memorie Granata / Sono trascorsi 42 anni dalla scomparsa dello storico capitano granata: l’uomo che meglio ha incarnato il ‘cuore-Toro’

di Redazione Toro News

Sono trascorsi quarantadue anni da quel tragico 8 novembre del 1976 che, in un certo senso, ha cambiato per sempre la storia del Torino. Era un uggioso lunedì come tanti nel capoluogo piemontese, quando alla giovane e prematura età di 37 anni veniva a mancare Giorgio Ferrini. Il ‘Capitano dei Capitani‘: questo il soprannome con cui veniva chiamato dai tifosi del Torino il giocatore che ha forse incarnato al meglio nel suo lungo percorso granata il vero ‘cuore-Toro’.

http://www.toronews.net/gazzanet/nazionali/torino-chi-spera-e-chi-rischia-i-possibili-granata-in-nazionale/

Anche quando decise di appendere gli scarpini al chiodo Giorgio Ferrini non riuscì a staccarsi dal Torino: nel 1975 divenne l’allenatore in seconda di Gigi Radice, nella stagione che portò i granata alla vittoria del tricolore dopo tanti anni. Il momento che aveva sempre sognato e per cui aveva combattuto strenuamente era finalmente diventato realtà. Appena un anno dopo quell’immensa gioia però, arrivo male incurabile che riuscì a sconfiggere anche il più temerario dei giocatori: un’emorragia cerebrale, che lo colpì due volte tra l’agosto e l’ottobre del 1976. Nonostante le cure e le diverse operazioni tentate, Giorgio Ferrini non riuscì a guarire e morì alla prematura età di 37 anni. Il dolore fu immenso, la perdita lasciò tutti senza parole, ma i tifosi del Torino lo ricordano tutt’oggi, al fianco degli eroi di Superga, come uno degli uomini che ha scritto la storia del Toro.

14 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. co_riv_637 - 1 settimana fa

    Mi ritengo molto fortunato nell’aver potuto vedere di persona giocare il NOSTRO CAPITANO di persona,Ho 68 anni e vivo a Roma e mai mi sono perso allenamenti e partite del nostro TORO quando scendeva qui.Vi assicuro che era,come molti di noi lo ricordano,un emblema ed una incarnazione di giocatore allenatore.Metteva l’anima in campo:un esempio per tutti,un trascinatore,un combattente.Quando usciva dal campo la maglia era fradicia di sudore perchè era stato capace di combattere per tutti e contro tutti.Un raro esempio per tutte le generazioni future di come ci si deve comportare in campo indossando la nostra casacca.Un onore averti conosciuto.Grazie CAPITANO “””MIO”””CAPITANO.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. silviot64 - 1 settimana fa

    Onore al Capitano!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. ACT1906 - 2 settimane fa

    Assieme ai nostri INVINCIBILI EROI, immortale leggenda grazie GIORGIO, grazie CAPITANO riposa in pace

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Granata - 2 settimane fa

    Sarebbe bello che , in determinate
    occasioni, alle squadre si facessero rivedere filmati di partite giocate da chi ha fatto la storia del club. La memoria si tiene viva non solo ricordando la dipartenza ma anche e soprattutto le gesta. Così gli Invincibili, Ferrini,Meroni e non solo, potrebbero trasmettere quello che altrimenti sparirà, lo spirito Toro. Riposa in pace, Capitano dei Capitani

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. CUORE GRANATA 44 - 2 settimane fa

    Reitero un post scritto in tarda mattinata ma non apparso.E’ un pensiero molto semplice ma doveroso nei confronti di Giorgio Ferrini:poche parole ma tanta,tanta quantità e grinta da “granata vero”. Negli anni in cui il dopo Superga era ancora un vivido ricordo ha raccolto l’eredità di Capitan Valentino entrando a pieno titolo nel Pantheon dei ns. “immortali”FVCG!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Hastasiempre - 2 settimane fa

    Onore al nostro capitano , uomo vero …bandiera di un calcio che non esiste più , sempre nei nostri cuori Giorgio , sempre …..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. leoj - 2 settimane fa

    una gigantografia di Giorgio Ferrini all’uscita dello spogliatoio: giusto per ricordare ai nostri ragazzotti viziati, ogni domenica, che la maglia del toro si indossa sempre come contro la samp. altrimenti torni indietro, te la sfili, e te ne vai a casa tua

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. dattero - 2 settimane fa

    pero’ troppo pochi commenti,questo non va bene,ne vorrei leggere tanti,tanti di piu’..che brutti tempi,caro CAPITANO

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Granata - 2 settimane fa

      Aggiungo e sottolineo una cosa,sul compianto , Giorgio. Quasi tutti lo ricordano esclusivamente come un giocatore grintoso e duro. Vero, tutto vero ma non lo fotografa giustamente. Lui era discretamente tecnico ma ,nato allenatore in campo, bravo a leggere le situazioni e soprattutto intelligente. La sua intelligenza gli avrebbe permesso di giocare , con le sue caratteristiche intatte, anche nel calcio di femminucce moderno. Grazie Giorgio per quanto hai dato al Toro.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. user-13722867 - 2 settimane fa

    grande…vai a cercare Sivori e continua a prenderlo a calci nel culo!!!!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Madama_granata - 2 settimane fa

    Grande Torino, Gigi Meroni, Giorgio Ferrini: una catena di lutti infausti, che hanno però contribuito a rendere la nostra squadra diversa da tutte le altre!
    Ben altro e ben di più ci unisce e ci lega, al di là di una delle tante anonime squadre di calcio, con mille atleti che negli anni anonimamente si sono avvicendati.
    I nostri sono eroi che, morti anzitempo, non moriranno mai!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. biziog - 2 settimane fa

    Ricordo il racconto di Pulici su Giorgio: Quando Pupi giocava nella primavera veniva sempre marcato da Ferrini che lo menava sonoramente, un giorno dopo tante partite Pulici non ce la fa più e sbotta rifilando una gomitata al Nostro Capitano, Ferrini si rialza senza fare una piega e si dirige verso Pupi, allora il Nostro bomber pensa, ora mi ammazza, invece Giorgio lo abbraccia e gli dice: “ecco, ora sei del TORO

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. rokko110768 - 2 settimane fa

    Leggenda. Questo è Ferrini!!! L’Uomo perfetto del Tremendismo e dell’essere Granata in tutto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Forvecuor87 - 2 settimane fa

    un Uomo che ha contribuito a rendere la storia del Toro leggenda!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy