Auguri a Nikola Lazetic

Auguri a Nikola Lazetic

Oggi, 9 febbraio, il laterale serbo granata compie 29 anni. Il giocatore si è presentato in sala stampa per la conferenza quotidiana e ha messo in mostra la sua grande voglia di giocare, ma allo stesso ha stemperato il clima, ammettendo che, pur "rosicando" dentro, accetta le decisioni del mister. Nikola Lazetic è un esterno destro, ma nelle sue ultime esperienze italiane non…

Oggi, 9 febbraio, il laterale serbo granata compie 29 anni. Il giocatore si è presentato in sala stampa per la conferenza quotidiana e ha messo in mostra la sua grande voglia di giocare, ma allo stesso ha stemperato il clima, ammettendo che, pur "rosicando" dentro, accetta le decisioni del mister. Nikola Lazetic è un esterno destro, ma nelle sue ultime esperienze italiane non è stato quasi mai impiegato nel ruolo naturale. La sua principale caratteristiche è la corsa, proprio per questo è adatto a coprire la fascia, coadiuvato da una buona visione di gioco che gli permette di essere abile nei traversoni. Ai tempi del Genoa, in una sola stagione, fornì ben 10 assist ai compagni. Predilige l’aspetto offensivo della manovra e va leggermente in difficoltà quando deve difendere, ma Zaccheroni lo sta impiegando più in copertura che in avanti. Donadoni a Livorno lo adattò come centrale dietro all’unica punta, Cristiano Lucarelli, ruolo che al centrocampista serbo calzò a pennello, pur non amando molto quella posizione.

La sua carriera è cominciata in patria, prima con la Stella Rossa di Belgrado, in seguito è stato un anno con il Vojvodina e due all’Obilic. Nel 2000 emigra in Turchia in uno dei club più prestigiosi, il Fenerbahce, dove in 46 incontri segna 6 gol. Al suo primo anno in Italia non brilla, a cominciare dal Como per poi passare al Chievo e, nella stessa stagione, alla Lazio. Le cose vanno meglio al Siena nell’anno successivo, stagione 2003/2004. Il miglior momento lo vive però con il Genoa nel campionato 2004/05, quando raggiunge con i rossoblu la promozione in A, fallita poi per le note dolenti della presunta combine.

Lazetic passa in seguito al Livorno dopo la retrocessione d’ufficio dei Grifoni in serie C, ma vi resta però solo sei mesi, nel mercato di gennaio dell’anno scorso approda a Torino dove diventerà uno dei protagonisti della rincorsa alla serie A . E’ molto amico di Roberto Stellone con il quale ha creato un sodalizio anche fuori dal campo, è stato proprio il bomber romano il primo mentore del centrocampista serbo in granata. In questa stagione il suo impiego da titolare è stato altalenante, spesso in lotta con Stefano Fiore. Ora che il fantasista calabrese è passato al Livorno, Lazetic dovrebbe trovare più spazio, ma incombe il dubbio delle due punte, se Zac deciderà di rischiare il modulo più offensivo, per il laterale serbo sarà dura poter essere titolare.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy