Baloncieri: l’eroe dello Scudetto revocato che Cairo ha promesso ai tifosi

Baloncieri: l’eroe dello Scudetto revocato che Cairo ha promesso ai tifosi

Figurine / Il 27 luglio 1897 nasceva a Castelceriolo l’ex centrocampista, bandiera granata dal 1925 al 1932

1 Commento

Il 27 luglio 1897 nasceva Adolfo Baloncieri, a Castelceriolo: una lunga carriera da centrocampista l’avrebbe atteso sui campi dei campionati italiani. Mancato nel 1986, militò per Alessandria, Torino e Comese ma è con indosso la casacca granata che visse gli anni della propria consacrazione. Colonna portante del Torino per stagioni sette consecutive, dal 1925 al 1932, collezionò in granata un totale di 194 presenze e ben 101 reti messe a segno: fu inoltre protagonista del primi due campionati vinti dal club piemontese, gli Scudetti del 1926-1927 e del 1927-1928.

Nella prima delle due stagioni citate, in particolare, Baloncieri contribuì alla vittoria del titolo con 17 marcature in 29 presenze. Non parliamo tuttavia di un trofeo banale: si tratta infatti dello Scudetto revocato al Torino. In questo senso, chiare sono state le dichiarazioni del presidente Cairo alla cerimonia per la posa della prima pietra al Filadelfia: “Abbiamo conquistato 8 scudetti, di cui 7 qui dentro. Non si capisce perché uno (quello del 1926, ndr) ci sia stato revocato. L’intenzione è quella di andare in Lega a parlarne, quel titolo è nostro e lo vogliamo.” Il presidente ha dichiarato di volersi muovere attivamente in modo da ottenere nuovamente il titolo (QUI i dettagli), così da restituire a Baloncieri e compagni il meritato onore.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. RDS- toromaremmano - 12 mesi fa

    Un appello alla società, al Museo della Leggenda Granata e a noi tifosi, perché non promuovere una raccolta di firme tipo quella dei tifosi della Lazio, per la restituzione dello scudetto del 1926-27?

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy