‘Ciao Marco’

‘Ciao Marco’

ERMANNO EANDI

A volte ci sono degli striscioni che nessuno vorrebbe srotolare, non sono contro nessuno, non sono a favore di qualcuno e nemmeno inneggiano ad un campione, sono degli striscioni in ricordo di chi non c’è più. Li trovo Domenica alle 13,40 allo stadio che lo ostendono, c’è scritto “Ciao Marco”, loro sono il Toro Club “Roberto Savadori”…

Commenta per primo!

ERMANNO EANDI

A volte ci sono degli striscioni che nessuno vorrebbe srotolare, non sono contro nessuno, non sono a favore di qualcuno e nemmeno inneggiano ad un campione, sono degli striscioni in ricordo di chi non c’è più. Li trovo Domenica alle 13,40 allo stadio che lo ostendono, c’è scritto “Ciao Marco”, loro sono il Toro Club “Roberto Savadori” di Piossasco, Cumiana e Sangano, Marco è Marco Vergnano il loro presidente onorario, da poco scomparso.
Dino Carella, l’attuale presidente, stringe i denti: “io l’ho conosciuto poco, però la sua sensibile umanità è indimenticabile. Ringrazio il Toro che ci ha fatto incontrare” .
Paolo era un suo amico da tempo, ha un mazzo di fiori in mano: “Oggi vogliamo ricordarlo, metteremo lo striscione e i fiori sotto la curva Primavera, dove lui aveva l’abbonamento. Per noi il minuto di silenzio prima dell’incontro, oltre per i due lutti nazionali, oggi sarà anche per lui”.
Il Maestro è commosso: “Una persona valida, un amico, un fratello. Mille partite insieme. Un vuoto incolmabile, Marco era una grande tifoso granata e una persona dolcissima e buona” .
Le pagine del silenzio si srotolano, il concerto dei ricordi è iniziato, lo stadio li attente, lui è con loro, noi siamo con lui, uniti nell’incantesimo granata: Ciao Marco.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy