Da Udine a Torrazza per il Toro

Da Udine a Torrazza per il Toro

Torrazza Piemonte (To) – Lo trovo felice e allegro con la sua casacca granata alla festa del club locale, ma non è un abitante del luogo e nemmeno un piemontese, arriva da lontano, precisamente da Pogliano in provincia di Udine. Si chiama Giovanni Mazzeo, quattrocento ottanta chilometri di passione, legato da una amicizia profonda al club torinese, non poteva mancare alla…

Commenta per primo!

Torrazza Piemonte (To) – Lo trovo felice e allegro con la sua casacca granata alla festa del club locale, ma non è un abitante del luogo e nemmeno un piemontese, arriva da lontano, precisamente da Pogliano in provincia di Udine. Si chiama Giovanni Mazzeo, quattrocento ottanta chilometri di passione, legato da una amicizia profonda al club torinese, non poteva mancare alla cena del quinto compleanno. Ha lo sguardo puro, la simpatica parlata friulana e un sorriso spontaneo.

Cosa vuol dire essere granata ad Udine?
Mamma mia! Non è sicuramente facile, la maggior parte sono tutti bianconeri, mi spiego meglio, o sono gobbi o tifano per l’Udinese. Io con gli Juventini non riesco a comunicare, provo a parlare con loro, poi mi arrabbio, vogliono sempre aver ragione. Sin da piccolo ho tifato Toro, non c’è un perché, si nasce così. Quando posso vengo a Torino, il 4 maggio a Superga ci sono sempre. Quest’anno sono andato a Sappada è stato bellissimo

Ci sono dei club dalle sue parti?
Sì. C’è il club di Gorizia, la sede è a Monfalcone, però lo frequento poco. Io sono socio di Torrazza, qui sono di casa.

Come mai proprio Torrazza?
Mi sono simpatici. Li ho conosciuti in una trasferta a Parma o a Verona, non ricordo bene, siamo diventati amici e da allora quando posso vengo a trovarli. Quest’anno abbiamo festeggiato il 2007 insieme.

Il suo ricordo più bello?
I ricordi sono tutti belli, quando si parla di Toro. Dove c’è l’amicizia e la passione il brutto non esiste.

Lei che l’ha conosciuto a Udine, cosa ne pensa di Zaccheroni?
Da noi in Friuli ha fatto benissimo, è amato e rispettato. Credo che anche nel Toro farà bene, ha bisogno di tempo e, soprattutto, di una squadra costruita per il suo tipo di gioco.

E del Toro attuale?
Purtroppo adesso è abbastanza in difficoltà, speriamo che si riprenda. Bisogna dire che in un certo periodo ha ottenuto risultati ottimi, non credo che i calciatori siano diventati brocchi all’improvviso, secondo me finirà positivamente.

Un saluto ai tifosi granata?
Non sono un tipo di molte parole. Comunque, Forza Toro, a tutti.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy