Estratto l’avversario europeo della Sampdoria, monta il dissenso tra i tifosi granata sulla concessione dell’Olimpico ai doriani

Estratto l’avversario europeo della Sampdoria, monta il dissenso tra i tifosi granata sulla concessione dell’Olimpico ai doriani

Stadio Olimpico / I supporters del Toro restano sul piede di guerra, non si vuole lasciare la Maratona ad una tifoseria rivale

Commenta per primo!

Ci siamo, la Sampdoria ha scoperto oggi l’avversario che affronterà nel terzo turno preliminare di Europa League: i blucerchiati sfideranno la vincente della sfida tra i serbi del Vojvodina e i lettoni dello Spartaks Jurmala (i serbi hanno vinto l’andata 3-0); ma ciò che più ci interessa è che in questo modo si avvicina inesorabilmente il giorno (probabilmente il 30 luglio, ma manca ancora la conferma) in cui la società genovese verrà a Torino, e precisamente nello stadio del Torino, a giocare la sua sfida ‘casalinga’.

CONCESSIONE NON ESCLUSIVA – La concessione dello Stadio Olimpico al Torino, come noto, è stata appena rinnovata per il prossimo decennio, ma si tratta di una concessione d’uso non esclusiva, per cui all’Olimpico possono tenersi concerti, spettacoli e, in questo caso, partite di altre società, dietro un pagamento del club in questione al Comune. In questo caso è stata proprio la Sampdoria a richiedere l’uso dell’impianto per il suo debutto europeo e la domanda è stata accettata. Il Comune per l’occasione punta ad incassare circa 11 mila euro dall’utilizzo del campo per l’allenamento e della sala stampa e circa 80 mila euro di introiti legati alla vendita di biglietti e alla partita in generale.

REAZIONI IMMEDIATE – Sin dall’annuncio della concessione da parte della città di Torino dell’impianto ai doriani, che non possono utilizzare Marassi perché è in corso il processo di rizollatura del campo, sono scoppiate le polemiche e le contestazioni. La rivalità tra la tifoseria granata e quella blucerchiata è infatti nota e i supporters del Toro si sono espressi da subito in maniera molto esplicita, criticando aspramente la decisione del Comune e invitando, tramite una lettera, il sindaco e il prefetto a rivedere la posizione presa.

MANIFESTAZIONE GRANATA – Il popolo di tifosi del Torino infatti non vuole concedere ai sostenitori della squadra guidata da Walter Zenga la possibilità di assistere al match nella curva Maratona, settore storico e simbolo riconosciuto in tutto il mondo dei tifosi più caldi del Torino. Nella lettera inviata alle istituzioni però la tifoseria del Toro non si è fermata alle parole, annunciando per il giorno della partita (il 30 luglio probabilmente quindi) una manifestazione pacifica di fronte allo stadio. Vedremo ora se ci saranno novità su questo fronte, sia da parte del Comune, sia da parte dei tifosi.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy