Evviva Lerda: sono contento!

Evviva Lerda: sono contento!

Buongiorno Redazione,
ieri me lo sentivo il ritorno di Lerda perché contro il Frosinone ho visto il più brutto Toro di sempre (e io ho visto Il Toro di Pulici). Questa è l’unica cosa buona che ha fatto Cairo (oltre a ?dimettersi). Ora Lerda avrà carta bianca e vedrete che andremo ai play-off perché Lerda ha dato un? impronta precisa alla squadra ch, però, abbiamo visto solo a sprazzi.

Buongiorno Redazione,
ieri me lo sentivo il ritorno di Lerda perché contro il Frosinone ho visto il più brutto Toro di sempre (e io ho visto Il Toro di Pulici). Questa è l’unica cosa buona che ha fatto Cairo (oltre a ?dimettersi). Ora Lerda avrà carta bianca e vedrete che andremo ai play-off perché Lerda ha dato un? impronta precisa alla squadra ch, però, abbiamo visto solo a sprazzi.
Ora Bianchi dovrà riflettere in panca per un po’ e magari rivedremo il pressing nella metà campo avversaria.
Grazie Cairo per aver fatto un passo indietro.

Non restano che altre due azioni:

– Cacciare Petrachi subito (tanto un DS ora non serve a nulla) e dare pieni poteri a Lerda
– Vendere il nostro Toro a un Presidente serio

Forza Toro, sempre Forza Toro
Puliciclone68

Risposta:

Evviva tutti, purchè ci portino in Serie A.

Caro Puliciclone, 

Lerda ha saputo creare poco gioco convincente, anche se i risultati, in fin dei conti, lo vedevano aggrappato al treno dei Play Off. Lerda si, Lerda no, Lerda fuori, Lerda dentro, questo atteggiamento non fa che destabilizzare un ambiente del tutto saturo di colpi di testa e di capovolgimenti. Immaginiamo un giocatore in arrivo a Torino, società essenziale (per non dire scarna); perenni cambi di giocatori; pochi ragazzi sotto contratto,;pochi investimenti seri; poche garanzie; un Presidente che ora vende, ora tiene, ora molla; un DS l’anno; una piazza caldissima; ecc…

Torino è un luogo difficile dove fare bene e lo stanno dimostrando i troppi giocatori passati per l’erba del Comunale! Quello di ieri è stato l’ennesimo rivoluzone che ci ha portato in cima alle classifiche dell’incredulità, facendoci perdere in credibilità ed appeal nei conronti di un compratore. Cairo è un uomo come tanti e sicuramente non ha l’intenzione di ferire i colori granata, ma la sua decisione di mollare, in un momento così delicato, non fa bene a nessuno, tantomento ai giocatori.

Petrachi ha lavorato con il nulla e gli occhi di squadre importanti si stanno posando su di lui: ha fatto i salti mortali per portare a Torino dei giocatoi di livello e spesso c’è anche riuscito, ma non gli si poteva chiedere di allestire il Real Madrid senza un Forentino Perez. Per quanto riguarda il Presidente, caro Puliciclone, lo stiamo aspettando da 20 anni e in un clima così arroventato (tifosi esausti e insofferenti, Stadi da costruire, Parco giocatoi inesistente, allenatore malvoluto, ecc…) chi potrebbe risollevare le nostre forze?

Uno speranzoso abbraccio Granata

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy