Filadelfia, Salvadori: “Confermo le dimissioni future. Sul contratto in ballo diversi dettagli”

Filadelfia, Salvadori: “Confermo le dimissioni future. Sul contratto in ballo diversi dettagli”

Mondo granata / Passi incontro tra Fondazione e Torino, ma ancora non c’è la fumata bianca. Punto ristoro, il CdF non si muove

4 commenti

È arrivata la conferma in prima persona delle dimissioni di Cesare Salvadori, di cui già vi avevamo parlato. Il compito del presidente che passerà alla storia per aver visto il Fila rinascere è compiuto, anche se non completamente: c’è ancora da lavorare sul contratto d’affitto che il Torino dovrà stipulare per riprendere possesso della propria casa. Negli ultimi giorni, infatti, come ammesso dallo stesso presidente “Non c’è stata l’auspicata fumata bianca; avevamo convocato il Collegio dei Fondatori venerdì apposta. C’è ancora da lavorare su diversi dettagli”.

Quanti? “Molti”. Comprensibile, per quello che si appresta a essere un vero e proprio passo storico: “È un contratto che rimarrà nel tempo, per questo va curato nei minimi dettagli. Tra questi, si è convenuto sulla durata: 20 anni con opzione per 6”.

Un risultato che pesa, visto che era uno dei nodi principali. Sul famigerato punto ristoro sotto la tribuna, invece, per aprire il quale ci sarebbe bisogno di una modifica dello statuto a maggioranza dei 2/3 del Collegio dei Fondatori, “Nessuna novità”.

filadelfia

Infine, il punto delle dimissioni: “Sì, le confermo. Una volta firmato l’accordo mi dimetterò, l’ho annunciato in CdA. Sia il Comune sia gli altri lo sapevano già, ho fatto in modo non fare una cosa improvvisa. Si apre una nuova fase dopo l’accordo, ci tengo a chiudere questa io. Ci vogliono nuovi entusiasmi, nuove energie, nuove competenze. Sono però disponibile a collaborare in Fondazione, ma non come presidente”. Un contributo che potrà essere prezioso, come lo è stato quello da numero 1 della Fondazione. Quel numero 1 che si porta dietro l’onore di aver visto il Fila rinascere sotto i propri occhi. Ora l’ultimo, decisivo passo, prima che – come logico che sia – la palla passi altrove.

4 commenti

4 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. prawda - 6 mesi fa

    La cosa piu’ demenziale di tutta questa storia e’ essere arrivati al completamento dell’opera senza avere definito il contratto con l’unico possibile inquilino di questa struttura, situazione paradossale e sulla quale il Torino mi sembra stia provando a specularci sopra. In ogni caso leggendo alcuni commenti forse a qualcuno non e’ chiaro che il Torino al Filadelfia e’ e sara’ sempre un semplice conduttore e come tale senza potere decisionale ma soprattutto ricordando che quanto e’ stato edificato, bene o male a seconda delle opinioni, e’ e restera’ una struttura pubblica, realizzata nella quasi totalita’ con soldi pubblici. Le polemiche sull’eventuale punto ristoro sono decisamente strumentali, perche’ esiste uno statuto che ha disciplinato cosa si puo’ fare e cosa non si puo’ fare ed in quali tempi, potra’ piacere o meno ma se lo si riteneva errato andava discusso prima perche’ chiedere di modificarlo all’ultimo minuto e’ decisamente scorretto; oltre tutto il punto per la somministrazione e’ previsto nei lotti che dovranno essere realizzati. Il suo affitto anche per una questione di economicita’ e di corretta gestione di quelli che sono soldi pubblici, dovrebbe servire, unitamente all’incasso del canone del Torino al pagamento dei costi di gestione ed al completamente delle opere mancanti ed e’ di tutta evidenza che se vi fosse gia’ un esercizio di somministrazione, il possibile ricavo dalla sua locazione sarebbe decisamente inferiore.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. robertofo - 6 mesi fa

    Era ora che si togliesse da quella carica, così com’è giusto che si tolga qualcun altro della fondazione, perché salvo il compito di verificare come siano stati usati i soldi ed i tempi del l’esecuzione dei lavori, per il resto, hanno dimostrato una netta incapacità manageriale e promozionale. In particolar modo in occasione dell’inaugurazione ed ora nel sottoscrivere il contratto di locazione ponendo dei vincoli veramente demenziali per i nostri tempi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. digeppe - 6 mesi fa

    Le persone serie vanno via, i cialtroni restano!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. osvaldo - 6 mesi fa

    Grande Tifoso,Grandissimo Presidente!
    Se solo si potesse cacciare il duo CAIRO/PETRACHI,la coppia del TIRA & MOLLA & DEI FARI SPENTI,tu saresti un grandissimo Presidente del nostro TORO!
    In ogni caso grazie di tutto!
    Osvaldo

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy