I tifosi del Toro sconcertati dal Comune sul Filadelfia

I tifosi del Toro sconcertati dal Comune sul Filadelfia

Noi sottoscritti tifosi granata (elenco allegato), preso atto della posizione dei rappresentanti della tifoseria che partecipano al tavolo per la ricostruzione dello Stadio Filadelfia, letta la bozza di statuto della Fondazione proposta dal Comune di Torino, ci dichiariamo altrettanto sconcertati, indignati, disgustati!!!

Lo sconcerto nasce dall’aver constatato come il lavoro dei propri rappresentanti al tavolo sia stato vanificato,…

Noi sottoscritti tifosi granata (elenco allegato), preso atto della posizione dei rappresentanti della tifoseria che partecipano al tavolo per la ricostruzione dello Stadio Filadelfia, letta la bozza di statuto della Fondazione proposta dal Comune di Torino, ci dichiariamo altrettanto sconcertati, indignati, disgustati!!!

Lo sconcerto nasce dall’aver constatato come il lavoro dei propri rappresentanti al tavolo sia stato vanificato, in nome di logiche speculative ed orientate, in ogni modo, a favorire una "soluzione" con tanti (troppi) spazi commerciali, a far cornice ad un campetto da calcio (per non parlare del secondo …).

L’indignazione sorge dal constatare che il “Fila”, la Casa del Popolo Granata, viene considerato alla stregua di una qualunque operazione commerciale: del Toro e della Storia che il Fila rappresenta, non si fa menzione in decine di articoli, commi, parole, parole, parole ….destinate unicamente ad un solo fine: il denaro!

Il disgusto, leggendo, sale sempre di più, di fronte a maggioranze bulgare garantite a chi mettesse i soldi, ed a chi soldi non ne mettesse, ma "opere" (come, ad esempio, un’impresa che si offrisse di costruire …); ed ancora a Collegi di Fondatori, in cui i tifosi (gli unici che, senza altro interesse oltre al grande amore per il Fila, dello stesso si sono occupati in questi anni, impedendo che diventasse una discarica o un supermercato), non conterebbero nulla di fronte a chi, nel Fila, entra solo per interessi economici; di fronte a tempi per una realizzazione trasparente del Fila che non basterebbero per cambiare la lampadina di un lampione (fretta di iniziare a speculare?).

Attendiamo una dura presa di posizione da parte di chi ha risposto piccato al nostro precedente comunicato (anche loro stanno al tavolo, anche loro hanno partecipato alla stesura di uno statuto che vuol essere "pulito", autoproclamandosi “vigilatori” della trasparenza dell’operazione … ora che fanno?), studiando nell’attesa, iniziative pacifiche, ma ferme, per impedire che sul nostro Fila si compiano operazioni sconcertanti e disgustose.

Giù le mani dal nostro Tempio!

Il Toro siamo noi!!!

Seguono oltre 1.000 firme

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy