Il funerale di Gigi Radice: commozione e sobrietà nel segno del Condottiero

Il funerale di Gigi Radice: commozione e sobrietà nel segno del Condottiero

Le esequie / Hanno voluto essere presenti tanti dei giocatori che vinsero lo Scudetto nel 1976: in testa Capitan Claudio Sala

di Gianluca Sartori, @gianluca_sarto

E venne il giorno del funerale di Gigi Radice: una cerimonia breve, sobria e sentita, come sarebbe piaciuto a lui. tenutasi nella chiesa che sorge all’interno della residenza San Pietro a Monza, dove il Condottiero dell’ultimo Scudetto ha trascorso gli ultimi dieci anni della sua vita.

I PRESENTI – Hanno voluto essere presenti tanti dei giocatori che vinsero lo Scudetto nel 1976: in testa Capitan Claudio Sala, che ha letto un breve messaggio a nome di tutti (“Ciao mister, ci siamo divertiti insieme, con te se ne vanno i migliori anni della nostra vita”). Poi Pulici, Salvadori, Santin, Pecci, Castellini, Pat Sala. Presente una nutrita delegazione del Torino, guidata dal presidente Cairo (qui le sue parole) e completata da Comi, Barile, Benedetti, Ferrauto e da alcuni ragazzi delle giovanili. Insieme a loro tanti volti noti come Camolese, Cravero, Bonesso. Alla moglie, ai figli e alla nipote di Gigi hanno voluto essere vicini anche tanti ex grandi calciatori, da Antognoni a Tardelli passando per Aldo Serena e Massaro.

WhatsApp Image 2018-12-10 at 16.58.28

L’ULTIMO SALUTO – Nell’omelia, il giovane sacerdote brianzolo don Luca Parolari ha affermato che “Gigi nella sua vita ha combattuto tanto, e l’ultima battaglia la sta conducendo proprio adesso, contro la morte. Non è solo, Gigi, insieme a lui ci sono tutte le persone che gli vogliono bene”.

WhatsApp Image 2018-12-10 at 16.58.39

3 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. wally - 5 mesi fa

    è un peccato che non ci fossero tutti i suoi ragazzi a dargli l’ultimo saluto…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. silviot64 - 5 mesi fa

    Onore al condottiero Gigi!! Ti vorremo sempre bene.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Hic Sunt Leones 61 (A.C. TORINO)® - 5 mesi fa

    La vita di un uomo e’ fatta di alti e bassi, spesso a distanza di tempo ci si ricorda solo di pochi episodi di chi e’ passato a nuova vita. Alle volte si generalizza sul vissuto di quell’uomo. Oltre al nostro fine personale , in questa vita, l’importante e’ la traccia che si e’ lasciata, l’esempio che si e’ stati per gli altri. In questo caro Radice puoi dire cdi avercela fatta. Sei rimasto nei cuori di migliaia di persone. Hai portato felicita’ ad una moltitudine. Hai dato un’esempio.
    Buona fortuna e grazie. Addio.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy