Il guerriero che ora punta al rilancio: Acquah, grinta e muscoli per il Torino

Il guerriero che ora punta al rilancio: Acquah, grinta e muscoli per il Torino

Figurine / Il centrocampista ghanese compie oggi 26 anni: alla terza stagione in granata, può rivelarsi pedina importante per il nuovo tecnico

di Redazione Toro News

Spegne oggi 26 candeline un giocatore potenzialmente davvero importante per gli equilibri del Torino sul terreno di gioco, ma il cui utilizzo è ultimamente stato parecchio altalenante e dal quale scaturisce un’aura di definitiva consacrazione ancora da trovare a tutti gli effetti: Afriyie Acquah compie il suo terzo compleanno in maglia granata, e lo fa nel giorno che rappresenta un punto di svolta per tutta la squadra e la società e – forse – anche a livello personale.

Acquistato nell’estate 2015 per rinforzare la rosa a disposizione di Ventura, è considerato pedina fondamentale dal tecnico ligure tant’è che al termine dell’annata colleziona ben 31 presenze, un vero e proprio titolare ai limiti dell’inamovibile. Una presenza in meno rispetto a quelle collezionate nell’anno e mezzo successivo, dall’approdo di Mihajlovic sulla panchina granata: il ghanese viene confermato, e spesso quando chiamato in causa si rende estremamente utile alla causa (il finale della passata stagione ne è un esempio lampante), senza però riuscire ad imporsi definitivamente nelle gerarchie.

Il bilancio totale è dunque di 53 presenze e 5 gol per il centrocampista, un profilo in grado di garantire quantità, fisicità, grinta ed agonismo alla mediana, ‘spaccando’ la partita quando necessario con un impatto eruttivo. Un giocatore in questo senso prezioso, che può fare assolutamente comodo al Torino, e che adesso proprio con la casacca granata spera di rilanciarsi: l’arrivo di Mazzarri all’ombra della Mole – ufficializzato ieri pomeriggio – pone Acquah sullo stesso piano di tutti i compagni, ed il tecnico toscano potrebbe decidere di puntare anche, concretamente, su di lui per il suo nuovo Toro. Nel frattempo, il ghanese spegne per la terza volta consecutiva le candeline in granata.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. FVCG'59 - 9 mesi fa

    AUGURI di cuore Afriyie!
    Io resto sempre un tuo estimatore e spero che il nuovo mister sia per te l’inizio di una nuova carriera che, fra quattro anni, ti consentirà poi di raggiungere la Premier League: il tuo sogno!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy