IL TORO E’… Un popolo, un’emozione, la fierezza

IL TORO E’… Un popolo, un’emozione, la fierezza

IL TORO E’…UN POPOLO – DI LUCIO ENRIETTI

Il Toro è:

– un Popolo, che talvolta ha pure una squadra che lo merita
– tutti quelli che ci hanno insegnato ad amarlo e oggi non   ci sono più, ma li senti con te ogni volta che entri allo stadio. Noi i loro ambasciatori, loro la nostra anima.
– la grinta fatta calcio, quando il granata dilaga…

IL TORO E’…UN POPOLO – DI LUCIO ENRIETTI

Il Toro è:

– un Popolo, che talvolta ha pure una squadra che lo merita
– tutti quelli che ci hanno insegnato ad amarlo e oggi non   ci sono più, ma li senti con te ogni volta che entri allo stadio. Noi i loro ambasciatori, loro la nostra anima.
– la grinta fatta calcio, quando il granata dilaga sul campo e nel tuo cuore
– lacrime sulle guance non rasate di omaccioni che non si vergognano di piangere per un grande amore
– gioia di vivere, sorrisi fieri e seni impertinenti sotto la maglia di Valentino. Siete bellissime, ragazze!
– un carattere che nasce all’asilo, a scuola, quando sei l’unico del Toro e non hai argomenti per difenderti dall’arroganza grassa di chi vince sempre. Di chi ha scelto la via più facile per essere sempre in maggioranza e aver ragione anche quando non ce l’ha. Ma chissà com’è che non molli, non hai mai mollato. E oggi tu sei un Uomo.
– Mondonico: SURSUM SEDIAM!
– la buonanima di Bruno (il mio mentore granata) e il suo urlo rauco, forte e
profondo che mi entrava dentro mentre mi abbracciava dopo un gol di Pulici. Era il 1976.
– gioia immensa per una promozione risicata, una salvezza ottenuta, il gol di un ragazzino dei nostri o di un vecchio leone… non è vero che ci accontentiamo di poco!
– signore anziane da sole allo stadio, sedute di fianco a un seggiolino vuoto.
Conoscono tutti i giocatori. E come urlano!
– le manifestazioni: la Salita a Superga, Piazza san Carlo Granata, le marce sul Filadelfia.
– la celebrazione infinita di una finale persa….mai così in alto…. e tanti di loro li abbiamo visti crescere al Filadelfia!
– mio fratello che durante le partire non parla mai, salvo dirmi ogni tanto: nati per soffrire….
– il periodo del fallimento, quando ci siamo accorti che, anche senza squadra, continuavamo ad esistere
– la prima volta che ho portato mia figlia allo stadio e da allora non mi lascia più saltare una partita. La Storia si ripete….

IL TORO E’…VIVERE…- DI GIAN LUCA BESENZON

IL TORO NON E’ SOLTANTO UN MODO DI VIVERE, IL TORO E’ VIVERE……..
E’ UN INSIEME DI EMOZIONI,RICORDI CHE TI TOCCANO VERAMENTE DENTRO…SE SEI PROPRIO DEL TORO.NON IMPORTA SE TU SEI PIU’ ESPERTO DI CALCIO O MENO,SE SEI DEL TORO SEI UN’ALTRA COSA.
IL TORO SEI QUANDO AFFRONTI I PROBLEMI….A TESTA ALTA  SEMPRE ED OVUNQUE.
E’ UN INSIEME DI COLORI, DI LACRIME, DI SORRISI, DI GIOIA, DI DOLORE,DI RABBIA A
VOLTE ANCHE DI SCONFORTO…..MA E’ SEMPRE TORO…..MOMENTI DI UNA VITA……
LA CURVA CHE TI FA SENTIRE PARTE DI NOI,SE NON VAI IN "CURVA" NON PUOI CAPIRE.
SOTTO LA PIOGGIA, SOTTO IL SOLE A RESPIRARE FUMOGENI IN MEZZO ALLO SVENTOLARE DELLE BANDIERE ED IL NEVICARE DI CORIANDOLI…..RICORDI CHE TI PORTI POI PER STRADA,IN VACANZA,SUL LAVORO DAPPERTUTTO IL TORO E’ COSI’, CE L’HAI ADDOSSO SEMPRE…….E PER  SEMPRE.

IL TORO E’…FIEREZZA – DI LUCA FAGIOLI

IL TORO PER ME: ALTERNATIVI ALLA MASSA, FIEREZZA, LA MARATONA CHE CARICA SEMPRE ANCHE QUANDO IN CAMPO BALLANO LE GAMBE, FARSI RIGARE IL VISO DA UNA LACRIMA DOPO AVER VISTO UN DVD SULLE NOSTRE RADICI. PRATICAMENTE, UNO STILE DI VITA.
ORA E PER SEMPRE….

IL TORO E’…UN UNICO GRANDE AMORE – DI MAURIZIO GIROLA

Il Toro è una leggenda una, sempre sofferenza, una passione, un unico grande amore!
Sempre forza Toro!

IL TORO E’…UN MODO DI ESSERE – DI BEPPE CICCONE

Sono nato nel 1949, due mesi dopo la scomparsa del GRANDE TORINO a Superga. Mio padre e mia madre mi hanno raccontato di quella tragedia ed io, da quando ho la facoltà di intendere, tifo per la squadra più bella del mondo!
Non importa in quale categoria, in quale campionato, in quale stadio, non importa se ci sono grandi campioni o calciatori normali, se la dirigenza è composta da cialtroni o persone per bene …
Il Toro è una fede, una filosofia di vita, un modo di essere e di pensare.
Forza TORO!!! Sempre, dovunque, comunque.

IL TORO E’…UNA PASSIONE – DI ERIKA RECCIA

Cosa è per voi il Toro..???
Non ricordo più quando è passato tanto tempo ma è capitato, del Toro mi sono innamorata, soffrendo gioiendo, piano, giorno dopo giorno qualcosa cresceva dentro di me, è come un matrimonio, però di quelli che non finiranno mai, insieme per sempre, nella buona e nella cattiva sorte, perché essere del Toro vuol dire provare un sentimento così profondo per quella maglia, per quella squadra, per la nostra storia che nessuno mai capirà veramente.
Non importano le critiche dei maligni, i 20 pali o più presi quest’anno e tutte le cose poco gradevoli che ci portiamo dietro e soprattutto dentro, noi siamo il Toro, noi siamo granata dentro nella testa, nel dna ma soprattutto nel cuore.
E se anche quest’anno mi toccherà fino all’ultimo restare con le dita incrociate fino a farmi venire i crampi per sperare di respirare ancora aria di seria A, poco importa perché la mia fede è vera e profonda e anche se sono tante le volte che soffro sono giovane il mio cuore è forte e l’amore che provo per questa squadra sarà sempre in grado di risanare tutte le mie ferite.
C’è un coro che secondo me racchiude nelle sue parole i nostri sentimenti: FORZA TORO ALE’, ALE’ GRANATA, SEMPRE INSIEME A TE COMUNQUE VADA, DEVI SAPERE CHE NOI NON TI LASCEREMO MAI DA SOLO.
Ed è così, noi non lasceremo mai da soli i nostri ragazzi, indipendentemente da chi essi siano, perché portare la maglia granata non è solo un gioco ma è una passione.

IL TORO E’…L’ARIA CHE RESPIRO – DI GIUSEPPE LACAVA

Il TORO per me è come l’aria che respiro, indispensabile e vitale, e come l’aria a volte non è proprio limpida e pulita, a volte è inquinata ma comunque assolutamente indispensabile.
Ho solo 30 anni, di conseguenza non ho mai gioito se non per la vittoria in Coppa Italia, e non ho mai potuto assistere a grandi imprese sportive. Mio padre non è granata e non ho avuto alcuna spinta esterna in tal senso, ma nonostante tutto vivo di TORO da quando sono al mondo. Ho sempre pensato che la mia fosse una "malattia inguaribile", genetica, qualcosa alla quale non si può sfuggire e nel mio caso non si vuol sfuggire.
Mi sveglio il mattino con il TORO in testa e mi addormento la notte con il TORO nel cuore, ogni mio pensiero va sempre a finire li. Sono arrivato al punto di accompagnare mia figlia alla Scuola Materna ed insieme a lei intonare a squarcia gola l’inno del TORO (mia figlia ha 4 anni e lo sa a memoria). A volte mi domando come farò a spiegare alla mia bimba che suo padre tifa per una squadra che non vince mai o quasi, non posso mica dirle che da noi gioca RONALDO o che il 23 maggio potremmo vincere la CHANPIONS LEAGUE, ma di certo potrò raccontarle di quando più di 10.000 persone salirono a SUPERGA con in mano una torcia e con un caldo tremendo solo per difendere la nostra passione, o di quando il 04 maggio del 2003, 50.000 persone marciarono tutti insieme pur dopo una retrocessione e suo padre era li nonostante in quei momenti lei stava venendo al mondo (forse questo è meglio ometterglielo). Sono certo che basterà questo a farle capire cosa vuol dire essere GRANATA, senza scomodare CAPITAN VALENTINO E GLI INVINCIBILI, o parlarle della grinta di FERRINI e delle meraviglie della FARFALLA MERONI

IL TORO E’…UN IDEA DI LIBERTA’ – DI EMANUELE GIUBASSO

Il Toro è un idea di libertà, di dignità e di lealtà, di solidarietà collettiva.

Il Toro è un sentimento che represso, fa a cazzotti con chi lo vuole vedere finito.

Il Toro non muore, il Toro è mito, è il fato di uno schianto di un bimotore,  è la rabbia di una traversa presa al 90° minuto che poteva cambiare il risultato, è la maschera fanciullesca di ognuno di noi che diventando adulto combatte per mantenere vivo dentro di lui il "cit"  ed il "bocia". (ndr bimbo)

Il Toro è un qualcosa che va aldilà del calcio, ilToro è un modo pacificamente
ribelle ed alternativo di intendere la vita, la società, le amicizie, l’amore.

Il Toro è simbolo, il Toro è la storia della nostra vita, il Toro siamo noi.

W il Toro!

IL TORO E’…UNA SCELTA PIU’ UNICA DEL MATRIMONIO – DI SALVINO PIRRELLO

IL TORO PER ME E’ :

– dentro la mia pelle ogni giorno della mia vita;

– Emozione, gioia, dolore, tristezza, felicità, orgoglio, spirito di appartenenza, amore, fede, passione, ecc.ec…

– un modo di essere, di vivere, di esistere sia nello sport ma soprattutto nella vita;

– dire a tua moglie: "Tu non puoi capire cos’è il TORO, non mi chiedere mai di
scegliere…";

– alzarsi la mattina e dirsi "GRAZIE DIO X AVERMI FATTO DEL TORO";

– è amare la maglia granata, i suoi simboli, ma non i suoi giocatori (gli ultimi in particolare, tutti mercenari), tranne Pupi, Leo, Meroni, Ferrini e gli Invincibili (mi scuso se dimentico qualcuno);

– IL TORO E BASTA, solo chi lo prova può capirlo, non puoi non amarlo dopo che l’hai provato!

– LA MARATONA E SUOI TIFOSI: UNICI E IMMENSI!!

IL TORO SONO IO, VOI E TUTTI QUELLI CHE GLI VOGLIONO BENE!!!

IL TORO E’…NON ABBATTERSI MAI – DI ALMERICO GRIMALDI

Essere del TORO esatto è una filosofia anzi qualcosa di piu essere del TORO è un segno di appartenenza significa stare quotidianamente col + debole che è un qualcosa che va al di là del semplice concetto sportivo quindi non è solo Superga non è solo Meroni non è solo capitan Ferrini, anche il Manchester ha avuto la sua Superga anche gli giuventini hanno perso il loro Grande Capitano ma il TORO è un qualcosa di diverso significa essere dalla parte degli oppressi è combattere giorno dopo giorno le disuguaglianze sociali ricordandoti che sei del TORO vincendo e perdendo ma non abbattersi mai ed è questo per me il CUORE TORO buttarlo al di là dello ostacolo ed avere il coraggio di riprenderlo.
TORO E’ UN FATTO DI APPARTENENZA
PERCHE’ GRANATA SI NASCE E NON LO CI SI DIVENTA.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy