Intitolazione Olimpico al Grande Torino: Cairo scrive a Fassino!

Intitolazione Olimpico al Grande Torino: Cairo scrive a Fassino!

Il retroscena / E il sindaco risponde positivamente: “Ok, ci stiamo già muovendo per farlo”

Fassino, Cairo, Olimpico

La questione che riguarda l’intitolazione dello stadio Olimpico al Grande Torino diventa ogni giorno più seria e ci sono risvolti sempre più interessanti: dopo la petizione lanciata sul web (si può ancora firmare qui) che ha raggiunto oltre le dieci mila firme, è stata posta una domanda a Piero Fassino, sindaco di Torino (uscente), ospite in Redazione di Torino Cronaca, riguardo appunto a questo argomento e circa la sua posizione riguardo questa volontà del pubblico granata di ricordare la squadra che è scomparsa il 4 maggio 1949. Lo stesso sindaco ha dato il suo assenso, svelando un curioso retroscena: le pratiche in tal senso sarebbero già andate avanti.

Fassino
Piero Fassino, sindaco di Torino: ha aperto una grande porta per l’intitolazione dello stadio Olimpico al Grande Torino

“Il presidente Cairo me lo ha scritto in una lettera – ha aperto Fassino -. Io sono d’accordo, anche se la toponomastica è di competenza del consiglio comunale”. La questione sembra esser stata presa in considerazione con grande serietà, oltre alla Petizione, è stata resa nota una lettera del presidente del Torino, il quale evidentemente crede in questa questione e si è mosso velocemente ed andando direttamente alla fonte. Intitolare lo stadio Olimpico al Grande Torino sarebbe un onore per la città, e sarebbe anche il modo migliore per non dimenticare mai i caduti in quella strage di Superga, che rimane impressa nella memoria di tutto il mondo granata. Quindi Fassino non solo ci ha pensato ed è d’accordo, ma si sta anche muovendo affinché questo progetto vada fino in fondo.

Fassino, Petizione Olimpico
Lo stadio Olimpico, che potrebbe a breve essere intitolato al Grande Torino

Il sindaco di Torino ha infatti aggiunto: “Per questo motivo ho scritto al presidente Porcino per sottoporgli la questione e dirgli che sono favorevole”. Se prima era solo un’idea, e poi è diventata più reale grazie alla Petizione, adesso potrebbe diventare un’importante realtà alla quale affidarsi. Fassino è d’accordo, lo stadio può essere intitolato al Grande Torino: è stata una suggestione, adesso una questione che si sta evolvendo giorno per giorno e sembra poter avere dei risvolti ancora più significativi. Il popolo granata è sempre stato fiducioso riguardo al progetto dello stadio Olimpico, tanto da arrivare a firmare la Petizione online in quasi undici mila, ed ora c’è una grande apertura da parte del sindaco: adesso, come mai in precedenza, si può fare.

3 commenti

3 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. RDS- toromaremmano - 12 mesi fa

    L’incredibile è che per intitolare allo stadio Olimpico il nome del GRANDE TORINO si devono raccogliere firme, Questa città e tutte le giunte susseguite negli anni non hanno mai fatto abbastanza per ricordare chi ha dato lustro in un momento tanto buio questa città. Ci sono stadi in varie città italiane intitolate a questi ragazzi (il Menti, il Grezar,l’Ossola) e non vi è traccia a Torino è vergognoso!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. alextattoli@libero.it - 12 mesi fa

    Fa sorridere che per sostituire il nome ad uno stadio debba essere azionata una macchina burocratica dai così vaghi esiti. Come può “Olimpico” essere un nome? E’ davvero comico arrivare a completare una frase in italiano nell’arco di una decade, riassegnando ad olimpico il rango di aggettivo e affiancandogli finalmente un nome proprio, e non mi sembra un colpo di genio quello di candidare quello di Grande Torino, dato che la nostra città è ancora, assurdamente, l’unica in cui non vi è una degna traccia di celebrazione di una delle 6 o 7 formazioni più forti di tutti i tempi.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. granata - 12 mesi fa

    Che sia la volta Buon per rendere.omaggio.a quei ragazzi i nostri invincibili.FORZA TORO

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy