Jimmy Fontana, quarantuno anni nel segno del Torino

Jimmy Fontana, quarantuno anni nel segno del Torino

Il 2 dicembre 1974 nasceva l’ex portiere e grande tifoso granata, idolo indiscusso della tifoseria

Il 2 dicembre 1974 a Torino nasceva Alberto Maria Fontana, oggi procuratore sportivo ma fino a poco tempo fa portiere che nel corso della sua carriera ha anche difeso i pali granata. Nonostante il numero di presenze abbastanza ridotto con la maglia del Torino, il giocatore è rimasto nel cuore dei tifosi per via del suo attaccamento ad essa, essendo egli tifoso tifoso granata prima che giocatore., diventando così un vero idolo della Maratona.

Nel corso della sua carriera l’ex portiere ha vestito tra le altre anche le maglie di Verona, Pistoiese e Palermo, ma nella maggior parte delle società è stato chiuso da altri portieri e non ha mai avuto occasione per dimostrare davvero il proprio valore. La svolta nella sua carriera avvenne quindi nel 2002, quando “Jimmy” arriva al Torino coronando un sogno coltivato fin da bambino. Anche in granata non ricopre il ruolo di titolare ma senza dubbio vive un’esperienza importante, vestendo la casacca del suo cuore per sette stagioni durante le quali diventa anche il primo giocatore nella storia ad aver firmato per il neonato Torino Fc del nuovo presidente Cairo.

In quel periodo di estrema incertezza, la firma sul contratto granata dimostra una volta in più, se ce ne fosse bisogno, il grande amore del portiere per questa piazza.  Dopo i sette anni di contratto lascia il Toro, di cui era diventato terzo portiere, per accasarsi al Novara, dove rimarrà per tre stagioni.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy