Luigi Alberto Scaglia e quel gol al Sassuolo per la finale play-off

Luigi Alberto Scaglia e quel gol al Sassuolo per la finale play-off

Figurine / L’ex esterno del Torino di Colantuono, compie oggi 29 anni. Fu uno dei simboli della “rivelazione dei peones”

Scaglia

Personaggio di altri tempi, di un altro Toro. Luigi Alberto Scaglia, che spegne oggi 29 candeline, esterno offensivo scuola Brescia, arrivò al Torino nel gennaio 2010. Era la rivelazione dei peones, la prima campagna acquisti condotta da Gianluca Petrachi come DS del Torino, che risollevò una squadra che faticava in Serie B portandola ad un passo dalla promozione grazie ad un nugolo di giocatori semisconosciuti e affamati che ridiedero vita al Torino di Colantuono.

Scaglia in quella stagione mise a segno 15 presenze con 2 reti, entrambe al Sassuolo; la seconda di queste arrivò nel ritorno della semifinale play-off in casa degli emiliani, al “Braglia” di Modena. L’esterno sbloccò la partita nei primi minuti e poi la gara finì 2-1, con la seconda rete granata segnata da Rolando Bianchi. Il Torino, in virtù dell’1-1 dell’andata all’Olimpico, si qualificò per la finale play-off, che venne poi persa contro il Brescia.

Scaglia rimase al Torino anche per l’inizio della stagione  successiva, quella con Franco Lerda in panchina. Ma senza incidere: 8 presenze e nessuna rete. A gennaio arrivò la cessione, alla Cremonese nell’allora Prima Divisione della Lega Pro. Luigi Alberto Scaglia oggi milita in Serie B, nel Latina, e attualmente ha realizzato un gol, sfornato 6 assist e accumulato 13 presenze.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy