Matteo Darmian, ventisei candeline spente da cuore granata

Matteo Darmian, ventisei candeline spente da cuore granata

Compie gli anni l’esterno oggi al Manchester United, rimasto legato al Torino e simbolo della rinascita del club

scorso anno

Compie oggi ventisei anni l’esterno del Manchester United e della Nazionale Matteo Darmian, fresco di trasferimento oltremanica. Cresciuto infatti nel settore giovanile del Milan e mandato a fare esperienza prima al Padova e poi al Palermo, il duttile difensore nel 2011 arriva sotto la Mole per cominciare la sua avventura in maglia granata; si tratta di un profilo esplicitamente richiesto dal neotecnico del Torino Ventura che vuole puntare forte anche su di lui per centrare la promozione in Serie A.

Darmian da 2000
Darmian segna il gol numero 2000 del Torino in Serie A

Centrato l’obiettivo, Darmian viene riscattato e confermato e prosegue la sua carriera in granata per altre tre stagioni, durante le quali si lega in maniera indissolubile con la tifoseria divenendo un uomo-simbolo del Toro di Ventura: da “giovane sconosciuto” a miglior esterno del campionato, Darmian gode di questa progressiva crescita e diventa una colonna dei granata, oltre ad esserne vicecapitano ed a conquistare la maglia della Nazionale Italiana di cui ormai è un titolare inamovibile. Il primo artefice della sua straordinaria crescita è ovviamente Ventura, che nel corso delle stagioni lo utilizza come terzino in una difesa a quattro, esterno destro o sinistro in un centrocampo a cinque e all’evenienza anche da difensore centrale: in questi anni il giocatore mostra tutta la sua duttilità e le sue qualità, mettendosi sempre al servizio del tecnico e dei compagni ed ottenendo l’amore della tifoseria. Trascina il Torino dalla Serie B all’Europa League in un crescendo di prestazioni che lo portano anche a segnare reti pesantissime: quello del definitivo 3-2 al San Mamès valso il passaggio del turno in Europa League e quello che avvia la rimonta granata nell’ultimo derby giocato dall’esterno sono sigilli storici.

Azerbaijan v Italy - EURO 2016 Qualifier
Darmian in azione con la divisa della Nazionale

Dopo una stagione straordinaria, arriva la meritata offerta di giocare in uno dei club più importanti del mondo, di misurarsi con il calcio inglese, ed il giocatore di comune accordo con la società di Urbano Cairo non può che accettare: al Torino vanno 20 milioni, bonus compresi, e Darmian si lascia alle spalle quattro anni meravigliosi con la casacca granata ed un rapporto particolare con la tifoseria di cui era un vero e proprio idolo. Un trasferimento che sa più di “arrivederci” che di “addio”…

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy