Mi vergogno di tifare Toro

Mi vergogno di tifare Toro

Vista sabato sera la “cantera” del Barcellona? In Italia la chiamiamo vivaio, un tempo la possedeva anche il Toro: Lentini, Fuser, Cravero, etc (la lista sarebbe lunga). Già, ma allora alla presidenza si avvicendavano persone, anche non miliardarie, che volevano bene al nostro Torello e avevano capito che per tenerlo dignitosamente in vita era indispensabile programmare. Bei tempi, sospiro. Poi sono arrivati gli avventurieri, gli affaristi,…

Vista sabato sera la “cantera” del Barcellona? In Italia la chiamiamo vivaio, un tempo la possedeva anche il Toro: Lentini, Fuser, Cravero, etc (la lista sarebbe lunga). Già, ma allora alla presidenza si avvicendavano persone, anche non miliardarie, che volevano bene al nostro Torello e avevano capito che per tenerlo dignitosamente in vita era indispensabile programmare. Bei tempi, sospiro. Poi sono arrivati gli avventurieri, gli affaristi, quelii del “fasso tutto mi” per figurare in prima persona, etc. con i risultati che, ormai da troppo tempo, dobbiamo continuare a sopportare. E ora? Ora, tranquillizzo i suoi ancora numerosinon succederà nulla perchè il loro amato Signor Cairo non se ne andrà. troppo ghiotta l’ occasione Filadelfia per lasciarsela sfuggire. Quindi prepariamoci a continuare a soffrire, ad essere derisi dai tifosi degli altri club (ormai anche della vecchia Serie B), a vergognarci, a volte di tifare Toro. A provare vergogna, invece, penso dovrebbe essere quella parte della città di Torino che conta, tifa Toro ma ha colpevolmente permesso che un club tanto glorioso venisse trattato dagli ultimi personaggi succedutisi alla sua presidenza come una vera e propria casa d’ appuntamento, anzi, di questi tempi va di moda, una escort. FORZA TORO!!!!!! Gianni da Genova

Risposta:

 

Caro Gianni,

quanto dici è corretto, ma prima di capire se Cairo mollerà o meno serve sapere se qualcuno è interessato o meno a comprare la squadra. Con il tempo il Torino sta sempre più perdendo fascino, diventando, nella mente dei più, una vecchia gloria ormai decaduta: questo è il male del Toro, che sta cadendo nel dimenticatoio del calcio, facendo compassione agli appassionati!

I vari Presidenti che si sono susseguiti hanno dilapidato il Toro, ma nessuno ha ancora bussato alla porta chiedendo la società con l’intenzione di farlo diventare grande. Il pericolo è che, svuotato di tutto il suo valore, il Toro vanga abbandonato in uno stato non più recuperabile, dove stadi, aree e storia non bastano più per rendere l’acquisto davvero appetibile.

Come dici tu il dovere è di tutti i tifosi, che seppur stanchi devono essere vigili.

 

un abbraccio granata

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy