Pulici e Aramu, passato e futuro del Toro in festa

Pulici e Aramu, passato e futuro del Toro in festa

Paolino Pulici, Mattia Aramu, ma non solo: tanti gli ospiti legati al passato, al presente ed al futuro del Toro ieri alla tradizionale cena sociale del Toro Club Valtriversa granata, a Tigliole, in provincia di Asti.
A fare compagnia al leggendario bomber granata, cui il club é intitolato, ed al talento della…
Paolino Pulici, Mattia Aramu, ma non solo: tanti gli ospiti legati al passato, al presente ed al futuro del Toro ieri alla tradizionale cena sociale del Toro Club Valtriversa granata, a Tigliole, in provincia di Asti.
A fare compagnia al leggendario bomber granata, cui il club é intitolato, ed al talento della Primavera, premiato come giovane più interessante dell’anno, c’erano, infatti, Silvano Benedetti, responsabile della scuola calcio; il tecnico della Primavera, Moreno Longo; l’indimenticabile e storico responsabile del vivaio granata, il “mago” Sergio Vatta; e gli ex campioni granata Claudio Sala, Angelo Cereser, Claudio Salvadori e Natalino Fossati.
“E’ un onore per me essere qui, le cose stanno andando molto bene in Primavera ma speriamo di cantar vittoria a fine stagione… Ora é presto per esaltarsi”: cosí si è espresso il giovane attaccante classe ’95, Aramu, al momento della consegna del premio annula da parte di “Pupigol”. Lo stesso Pulici ha augurato pubblicamente al promettente talento della Primavera una carriera ricca di soddisfazioni, ovviamente in granata.
Non sono, a proposito, mancate battute scherzose su un illustre predecessore di Mattia nel premio: nelle passate stagioni, oltre a Matteo Rubin, Danilo D’Ambrosio e Sergiu Suciu, é stato premiato anche Angelo Ogbonna. A questo proposito é stato Natalino Fossati a chiudere definitivamente la questione con una battuta semplice ed efficace: “Ogbonna ha dichiarato di non aver mai capito in tanti anni in granata cosa fosse davvero il Toro. A questo punto…  O è scemo lui, o siamo scemi noi”, lasciando facilmente intendere la risposta preferita dal numeroso pubblico presente in sala.
Una bella serata a tinte granata, cui hanno partecipato più di 200 persone, nel migliore degli spiriti: con un occhio, inutile negarlo, alla gara di stasera a Livorno. Non a caso, ha strappato grandi applausi Sergio Vatta ribadendo a gran voce: “Non vogliamo più vedere scempi come a Napoli: noi… siamo il Toro!”.

Diego Fornero

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy