River Plate e Adidas: chiesta una divisa ufficiale in onore del Toro

River Plate e Adidas: chiesta una divisa ufficiale in onore del Toro

Il noto marchio acconsente, ma a metà: maglie d’allenamento granata. Il pantone resta in realtà cremisi per ragioni di marketing. Il co-fondatore del museo del club: “Noi non molliamo, lo sponsor tecnico prima o poi ci dovrà ascoltare”

Il mondo dei social network sa esprimere una potenza comunicativa inaudita e permette a chi meglio sa organizzarsi, di raggiungere qualunque vetta. Persino quando si tratta dei piani alti (macché altissimi!) di un colosso multinazionale.

La campagna social per pungolare l'Adidas
La campagna social per pungolare l’Adidas

Succede in Argentina, a Buenos Aires, proprio a ridosso della ripresa dell’attività – la Primera 2016 è ripartita da otto giornate – con i tifosi e contempo soci azionisti del River Plate che anche quest’anno chiedono a gran voce una divisa da gioco in onore del Torino. Non quella principale, la quale resta giustamente bianca con la barra in diagonale che va dalla spalla al fianco. Ma la seconda: un po’ come era accaduto già in passato, più recentemente nel 2002.

Tutto parte dalla pagina facebook e dal profilo twitter del gruppo “Unidos por la Historia. River Plate-Torino Fc”, una comunità di tifosi e soci azionisti del club che porta avanti lo storico gemellaggio dal lato del Sud America. Organizzando eventi e stimolando il confronto tra tifosi di club storici, uniti nel profondo, nel ricordo del Grande Torino (il legame venne ufficializzato il 26 maggio di allora, in un’amichevole).

Quest’anno il Torino ha reso ancora una volta omaggio al gemellaggio con una scritta dietro il colletto delle maglie da gioco (svelata in anteprima si queste pagine), la quale recita: “Cordium consensus vitam parit novellam”. “Il consenso dei cuori prepara il rinnovarsi della vita”, la frase incisa a suo tempo sul piatto d’argento che il presidente Ferruccio Novo regalò al River Plate in segno di ringraziamento, dopo l’amichevole sopraccitata.

La maglietta del River in omaggio al Toro realizzata nel 2002
La maglietta del River in omaggio al Toro realizzata nel 2002

Lo stesso avrebbero voluto fare dall’altra parte del mondo, ma l’Adidas, ricevuta la richiesta, ha accontentato i tifosi (e soci) del River soltanto a metà. Già, perché la seconda divisa di gioco rimane rossa e bianca con un disegno innovativo mai visto prima. Quella di allenamento – assieme alle tute di rappresentanza – invece , assomiglia molto alla bozza presentata. Ma c’è una sottile differenza che non è sfuggita ai sostenitori de Los Millonarios: il pantone utilizzato per la stampa non è propriamente granata. Ma, sempre per ragioni di marketing, cremisi.

Quindi il messaggio schietto del socio, nonché co-fondatore del Museo del River Mike Duval: “Purtroppo il colore non è granata. L’Adidas non ha ancora fatto nessun tipo di maglia di quel colore. Si vede che quello è cremisi e non granata. Noi continuiamo a chiedere senza mollare. Prima o poi capiranno”.

2 commenti

2 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. mimmo-granata - 2 anni fa

    Perche non si organizzano partite con il River, tanto in italia quanto in Argentina. se pensate che il River ricordava il Grande Torino ed in suo onore la domenica vicina al 4 maggio giocava con la maglia degli Immortali Granata. In quel paese il Toro e molto amato. Io sono italiano, pero avevo 7 anni quando sono arrivato a Buenos Aires e non conoscevo il Toro, incominciai ad amarlo da li, lo seguivo tutte le domeniche, ora che vivo in italia amo profondamente il Toro e la sua Storia e seguo anche le sorti del River,molto più facilmente di quanto seguivo il Toro dall’Argentina. due bellissime squadre.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Atanor - 2 anni fa

    Splendido! Questo è vero sport! Sempre uniti per la storia! Forza River Plate e forza TORO!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy