Roberto Muzzi, la rinascita del Torino e quel gol salvezza a Roma

Roberto Muzzi, la rinascita del Torino e quel gol salvezza a Roma

Figurine / L’ex bomber romano Muzzi, oggi allenatore delle Giovanili della Roma, compie 44 anni. Il figlio Ramòn gioca nella Berretti del Toro

Roberto Muzzi spegne oggi 44 candeline. Nato a Marino Laziale il 21 settembre 1971, l’ex attaccante è stato al Torino per due stagioni, le prime dell’era Cairo, dal 2005 al 2007: arrivò che era già a fine carriera, ma riuscì lo stesso a farsi apprezzare per il temperamento in campo e per la qualità da bomber innato, che gli hanno permesso di segnare poco meno di 100 reti in Serie A.

Acquistato dal Torino di Cairo nella settimana di proroga di calciomercato concessa ai granata dopo l’iscrizione in zona Cesarini alla Serie B 2005-2006, in coppia con i vari Stellone, Abbruscato e Rosina fu una colonna del Torino di quei tempi, tanto è vero che in granata ha fatto segnare nell’arco due stagioni 61 presenze e 11 reti. Di queste, quella che più di tutte è rimasta nella memoria è senza dubbio quella segnata alla Roma allo Stadio Olimpico della capitale il 13 maggio 2007, decisiva per la salvezza di quel Torino di De Biasi.

Oggi, Roberto Muzzi allena i Giovanissimi Nazionali della Roma, nel vivaio in cui si è formato come calciatore. Da segnalare un’interessante curiosità: il figlio Ramòn è attualmente un calciatore della Berretti del Torino allenata da Dario Migliaccio, con il sogno di ricalcare le orme del padre.

Da parte di tutta la Redazione di TN, tanti auguri Roberto!

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy