Senza parole

Senza parole

Il primo colpo della partita contro il Chievo si è avuto quando si è saputo che Rosina non era nemmeno in panchina, chiaro che era successo qualcosa tra Zaccheroni e il giocatore, ma non credo sia colpa delle pagelle scritte sul suo sito ufficiale, bensì sulle critiche che ha fatto riguardo all’operato del mister. Questo però non mi sembra un buon motivo per toglierlo in una partita così importante….

Il primo colpo della partita contro il Chievo si è avuto quando si è saputo che Rosina non era nemmeno in panchina, chiaro che era successo qualcosa tra Zaccheroni e il giocatore, ma non credo sia colpa delle pagelle scritte sul suo sito ufficiale, bensì sulle critiche che ha fatto riguardo all’operato del mister. Questo però non mi sembra un buon motivo per toglierlo in una partita così importante. A questo punto la miglior soluzione è chiedere, a nome di tutta la tifoseria, che il Sig. Zaccheroni dia le dimissioni e rinunci al suo ingaggio per il bene del Torino, l’orgoglio non serve più arrivati a questo punto. Non ha più il polso dello spogliatoio, fa sostituzioni ormai a partita compromessa, come a Verona quando ha messo Muzzi sul tre a zero a gara ormai chiusa, così come non si fa giocare Abbruscato fuori forma e svogliato, come il resto della squadra. Sembra di essere tornato ai tempi di Ulivieri con la squadra che alla prima difficoltà si scioglieva come neve al sole e giocava già rassegnata alla retrocessione inevitabile quell’anno.

Quest’anno non vogliamo assolutamente ripetere quella stagione per niente al mondo, per questo mercoledì pomeriggio ci vuole un tifo speciale per il nostro amato Toro che viene prima di tutto e non dobbiamo lasciarlo mai da solo. Se malauguratamente non viene il risultato nemmeno contro il Cagliari allora è giusto cominciare a fare qualche contestazione, ma solo dopo la partita e non oso pensare cosa potrà succedere se Zaccheroni resterà ancora allenatore del Toro. Non contesto l’uomo ma l’allenatore che non ha mai dato un gioco a questi giocatori, se non se la sentiva di allenarli perchè non scelti lui, doveva rinunciare all’avventura granata da subito. Secondo me De Biasi o Cosmi tirerebbero fuori gli attributi a questa squadra e la farebbero giocare con più grinta e con la certezza che la squadra uscirebbe sempre dal campo dopo aver dato il massimo.

Voglio sperare che con il rientro in campo di Comotto e Cioffi e mi auguro di Rosina, di assistere mercoledì ad una partita con un altro ardore e dedicare finalmente una vittoria a questo pubblico speciale che è quello granata, che merita ben altre soddisfazioni.

Carlo Gribaudo

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy