Serata granata a Montà d’Alba

Serata granata a Montà d’Alba

Montà d’Alba (Cn) – Serata tutta granata ieri a Montà d’Alba: il neonato Toro club locale, intitolato a Gianni Trucco, giovane tifoso scomparso pochi anni fa, e presieduto da Roberto Gianoglio, ha organizzato un incontro nel centro congressi cittadino per la presentazione del libro "Un secolo di Toro" di Franco Ossola e Giampaolo Muliari. Qualche problema…

Montà d’Alba (Cn) – Serata tutta granata ieri a Montà d’Alba: il neonato Toro club locale, intitolato a Gianni Trucco, giovane tifoso scomparso pochi anni fa, e presieduto da Roberto Gianoglio, ha organizzato un incontro nel centro congressi cittadino per la presentazione del libro "Un secolo di Toro" di Franco Ossola e Giampaolo Muliari. Qualche problema con i manifesti che publicizzavano l’evento per gli organizzatori, "a causa del forfait all’ultimo minuto, che è dispiaciuto a molti tifosi, di Natalino Fossati" oltretutto subito dopo una telefonata in cui l’amico Carlo Testa spiegava di non poter partecipare alla serata.
Un centinaio i presenti, tra cui rappresentanti dello storico "Roero Granata" e quelli del più giovane Toro club Poirino, guidati dal presidente Marco Sisca. A fare gli onori di casa il sindaco di Montà Silvano Vansania e l’avvocato Gianluca Costa. Ospiti della serata, oltre a Franco Ossola, Claudio Sala, Piero Rubicondo, Ivano Arena e il dirigente degli Allievi Nazionali Bruno Cravella. Moderatore della serata, il direttore di Toronews Paolo Aghemo. Prendendo spunto dal libro "Un secolo di Toro" si sono affrontati temi del passato e del presente, partendo dal Grande Torino, passando alla squadra che nel 1976 riportò lo scudetto in granata, fino all’attualità targata Cairo-De Biasi. "Il pesidente ha fatto cose egregie finora – ha spiegato Claudio Sala – in futuro mi aspetto che dedichi molta attenzione al vivaio e ci riporti nella nostra casa: il Filadelfia. Perchè il Toro non può girare per la città senza un suo centro d’allenamento". Emozionanti come sempre le parol di Franco Ossola, quando ha ricordato che "noi abbiamo una storia fatta di uomini e luoghi che ci rende diversi e nei momenti di difficoltà sportiva ci tiene uniti". A proposito del Museo del Grande Torino ha spiegato che "sarebbe corretto restasse a Superga" ma ha poi auspicato che "in futuro diventi il museo di tutta la storia centenaria del Torino e in questo caso sarebbe bello fosse collocato al Filadelfia".

La serata, introdotta e conclusa dall’avvocato Gianluca Costa, infaticabile organizzatore della stessa insieme al presidente Gianoglio e ai soci, è terminata verso le 23 con le domande agli ospiti del numeroso pubblico ancora presente in sala a quell’ora. Il Toro club Montà d’Alba "Gianni Trucco" è stato fondato il 17 marzo scorso ed ha già al suo attivo la trasferta di Modena e domenica a Verona sarà di nuovo presente. Con il Toro, per il Toro.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy