Stefano Venneri da record: ottava stagione da speaker del Torino

Stefano Venneri da record: ottava stagione da speaker del Torino

Al “Grande Torino” risuona la Voce dello Speaker Venneri per l’ottavo anno consecutivo, nessuno come lui nella storia Granata. Fu chiamato dopo la retrocessione da Cairo e Barile

1 Commento
Venneri, speaker, Torino
Anche ieri al “Grande Torino” Stefano Venneri è stata la voce che ha annunciato, formazione e gol trascinando i tifosi ad urlare i cognomi dei giocatori granata.
Arrivato al primo anno di serie B, quando il Presidente Cairo e Alberto Barile lo avevano chiamato per affidargli il microfono dello Stadio e cercare di conquistare i tifosi, dopo un susseguirsi di speaker precedenti.  Dal primo Campionato di serie B sino all’Europa League passando per la promozione in serie A, Stefano Venneri – 42 anni  alessandrino di professione dj – è riuscito a diventare un punto importante per la curva e per l’intero stadio. Aveva lasciato per motivi di lavoro due mesi nell’estate 2014, fu subito richiamato a furor di popolo dal tifo granata e dal Presidente. In questi anni è riuscito a trasmettere il suo entusiasmo, facendo gridare il cognome dei giocatori (non era così al suo arrivo). Come non dimenticare le tante emozioni vissute:  le 15 volte dell’urlo Maxi Lopez o il delirio nel 2 a 1 al Genoa in pochi minuti nel 2014, firmato Cerci e Immobile.  E’ stato anche il conduttore di Orgoglio Granata su GRP Tv per due stagioni.  Venneri è molto apprezzato dai tifosi Granata, e anche uno degli Speaker più conosciuti nella serie A. Dal 3 ottobre comincerà l’ennesimo Record Mondiale presso Radio BBSI , l’emittente in cui è cresciuto: dovrà stare sveglio 200 ore in diretta per battere il primato del Guinness di un dj Belga (198 ore). Nel Toro non solo Prima Squadra: è la voce dell’intero settore giovanile.
Nessuno come lui al Toro, otto anni consecutivi di una voce apprezzata e soprattutto amata dai tifosi.
1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. ziocane66 - 7 mesi fa

    E’ come il Filadelfia:unico e imprescindibile!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy