Torino-Brescia 0-0: mille polemiche in una finale play-off

Torino-Brescia 0-0: mille polemiche in una finale play-off

Memorie Granata / Sei anni fa la finale d’andata della Serie B allo stadio Olimpico: tra un gol regolare annullato e quel discusso labiale di Bianchi

Sei anni fa, allo Stadio Olimpico, andava in scena la gara di andata della finale play-off del campionato di Serie B 2009-2010 (la terza nella storia del Torino), tra Torino e Brescia. I granata erano riusciti ad aggiudicarsi un posto play-off grazie ad un grande girone di ritorno, con una squadra rifatta da capo e piedi dall’allora neo-direttore sportivo granata, Gianluca Petrachi, nel mese di gennaio. La squadra allenata da Stefano Colantuono, dopo aver eliminato il Sassuolo in semifinale, si trovò di fronte proprio le “Rondinelle” allenate da Beppe Iachini.

La partita terminò 0-0, nonostante molte occasioni avute dai granata, ai quali fu poi fatale la sconfitta nel match di ritorno al “Rigamonti” (2-1).

Un match, in quella serata di giugno davanti a 25mila cuori granata, che molti ricordano per le polemiche derivate da un gol del marocchino Rachid Arma negli ultimi minuti (una leggera trattenuta sul difensore Martinez c’era, ma non decisiva nel fargli mancare l’intervento di testa) e per la presunta bestemmia di Rolando Bianchi, mentre si avvicinava alla panchina per farsi medicare dopo una gomitata di Mareco. La Corte di Giustizia Federale, nella settimana antecedente il ritorno del Rigamonti, accertò – controvertendo la decisione in primo grado del Giudice Sportivo Tosel – che il capitano granata aveva menzionato suo zio e non il Buon Dio.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy