Torino, Cairo a Superga: ”Complimenti ai nostri ragazzi del vivaio”

Torino, Cairo a Superga: ”Complimenti ai nostri ragazzi del vivaio”

In cima al Colle / Il patron granata sorride alla Sacra Basilica: ”Vorrei investire di più nelle giovanili, ma Comi, Benedetti e Bava mi fanno risparmiare”

 A margine della cerimonia a Superga con tutte le giovanili del Torino, intente a celebrale la memoria degli Invincibile e la stagione appena terminata, ha preso parola il patron del Torino Urbano Cairo: ”Complimenti a tutti i nostri ragazzi per i risultati ottenuti. Ringrazio Don Aldo per le belle parole e se i nostri fanciulli ascolteranno e metteranno in pratica anche solo la metà dei suoi consigli, si troveranno molto bene nella vita. La nostra Primavera ha stupito tutti, centrando ancora una volta le Final Eight dimostrandosi un ottimo gruppo. E come dice il tecnico Longo, questo passaggio alle fasi finali vale doppio. Rispettate sempre i vostri allenatori e i vostri dirigenti, perché in futuro potreste essere voi ad allenare qualcun altro. Avete fatto una grande stagione, tutti voi. E quindi voglio fare i complimenti a tutti, a Bava, a Comi e Benedetti e a tutti i ragazzi”.

I complimenti continuano: ”Complimenti anche alla Berretti che ha vinto il campionato, agli Allievi Nazionali che sono arrivati primi, agli Allievi Lega Pro che sono arrivati quarti e a i Giovanissimi terzi e disputeranno gli ottavi della fase finale del campionato. Senza scordare le altre categorie che hanno dimostrato il proprio valore, tagliando notevoli traguardi. So che molti di voi sono stati convocati nelle rispettive nazionali giovanili e mi fa molto piacere, e vi ricordo che ben tre giocatori della Primavera hanno esordito in Prima squadra. Parlo di Graziano, Lescano e Rosso che ha ben figurato a San Siro e certamente non può sentirsi in colpa per la sconfitta subita dalla squadra. Che questi momenti vi siano diano fiducia. Vi invito soprattutto ad allenarvi con grande concentrazione, perché è negli allenamenti che gli allenatori scelgono la formazione da mandare in campo nel fine settimana. Oltre a dare il massimo sui banchi di scuola, date il massimo durante la settimana quando siete in campo. Credo anche che possiate essere contenti dei risultati ottenuti dai grandi che hanno vinto a Bilbao e riportato a casa il Derby. In Europa League abbiamo vinto 8 partite 14 e al San Mamés ci siamo imposti come nessuno aveva fatto prima di noi. Al Toro ciò che conta di più è mettere sempre il cuore. Mettetelo sempre”.

Quindi una battuta sugli investimenti nel Settore Giovanile: ”Questo è davvero un bel momento per tutti noi che siamo qui riuniti assieme in un posto tanto caro ai chi porta in cuore la fede granata. Ringrazio soprattutto i tecnici e i dirigenti Comi, Benedetti e Bava. Sono tutte persone molto competenti. Io vorrei investire di più nel Settore Giovanile, sono i miei uomini ad essere troppo bravi a farmi risparmiare…”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy