Torino, l’esordio di Moreno Longo: un destino legato al granata

Torino, l’esordio di Moreno Longo: un destino legato al granata

Memorie Granata / Il 23 aprile 1995 la prima volta: ex difensore, adesso guida la Primavera con ottimi risultati

Era il 23 aprile del 1995, esattamente 21 anni fa, quando per la prima volta le strade del Torino e di un giovane Moreno Longo si incrociavano: certo, il difensore era un prodotto delle giovanili granata, ma in questa data arrivò l’esordio ufficiale con la prima squadra per merito di Nedo Sonetti. Il 5-1 finale patito contro il Milan di Capello, in una partita giocata sul neutro di Bologna per via della squalifica del Meazza, non avrebbe comunque scalfito la prima gioia di un ragazzo con il granata nel destino.

All’ombra della Mole infatti Longo rimase come giocatore per cinque stagioni, nelle quali collezionò 31 presenze, prima di trasferirsi alla Lucchese per poi difendere nel corso della propria carriera anche i colori di Chievo, Cagliari, Termo, Pro Vercelli ed Alessandria. Non è tuttavia quanto dimostrato sul campo con la maglia granata sulle spalle il motivo principale per il i tifosi lo ricordano, ma per gli ottimi risultati ottenuti come tecnico delle giovanili: dopo la vittoria del titolo regionale con i Giovanissimi del Filadelfia Paradiso di Collegno e la parentesi al Canavese, dal 2009 Longo diventa tecnico degli Allievi del Torino, per poi passare alla guida della Primavera nel 2012.

Longo, Primavera, Supercoppa, Vatta
Moreno Longo, tecnico della Primavera del Torino, bacia la Supercoppa di categoria

Un percorso di crescita costante quello alla guida dei giovani granata, che dopo aver costruito basi solide per il futuro ha cominciato a dare i suoi frutti: due anni fa il Torino Primavera di Longo ha raggiunto la finale Scudetto, perdendo il titolo ai calci di rigore contro il Chievo. Amarezza che si è trasformata in estasi nell’anno passato, quando i ragazzi di Longo si sono presi la rivincita con la conquista del Tricolore, a cui è succeduta anche la vittoria della Supercoppa Primavera e la partecipazione alle Youth League. Da giocatore a tecnico delle giovanili, il destino di Longo sembra essere da sempre stato fittamente intrecciato a quello del Torino.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy