Torino, parla Glik: “Ho ancora due anni di contratto, voglio rispettarli”

Torino, parla Glik: “Ho ancora due anni di contratto, voglio rispettarli”

Il capitano granata ai dieci anni di TN: “Ventura è il mio padre calcistico, mi ha fatto crescere come giocatore e come persona”

Dopo aver ritirato il premio dedicato al grande Giorgio Ferrini alla serata per i 10 anni di TN, il Capitano del Torino Kamil Glik ha rilasciato parole d’amore per la maglia granata, mentre stava sul palco, incalzato dalle domande del nostro Gino Strippoli: ”Sono contento per i gol fatti quest’anno, che spesso ci hanno portato punti. Infatti quello che più conta è la vittoria della squadra, non chi segna. Se segno io o Quagliarella o anche fosse Padelli, ma poi perdiamo che senso ha?”.

VIDEO Kamil Glik: ”Ventura il mio padre calcistico. Voglio rispettare il contratto” premio Giorgio Ferrini, 10 anni di TN

#VIDEO #ESCLUSIVO – Kamil Glik: ”Ventura il mio padre calcistico. Voglio rispettare il contratto” premio #GiorgioFerrini #10annidiTN

Posted by Toro News on Giovedì 21 maggio 2015

Il capoluogo piemontese ormai gli è entrato nel sangue, un posto dove ha trovato la felicità: “A Torino io e la mia famiglia ci troviamo molto bene, e sono stati quattro anni bellissimi. Ricchi di emozioni forti, ora è chiaro che il paragone con un personaggio tanto importante mi intimidisce un po’. Ho ancora due anni di contratto e voglio rispettarli, poi chiaramente a fine campionato, con la società, ci metteremo a un tavolo, magari di fronte a un caffè, e parleremo”. 

Premiati: Glik, Ventura, Petrachi e Moreno Longo (foto Bertin)

Posted by Toro News on Giovedì 21 maggio 2015

Un giocatore che incarna appieno lo spirito granata: ”Sto cercando di lasciare sempre il cuore in campo, a ogni allenamento, e sono contento dell’affetto della gente. Ce la metto tutta, non voglio mollare e anzi voglio dare sempre di più. Stagione dopo stagione sono migliorato, e considero Ventura il mio padre calcistico, che mi ha fatto crescere come giocatore e come persona, quindi lo ringrazio per quello che ha fatto per me, per la squadra e per la società”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy