Torino-Sassuolo, quella partita rinviata per il dramma di Morosini

Torino-Sassuolo, quella partita rinviata per il dramma di Morosini

Memorie granata/ 16-04-2012: Torino-Sassuolo non si gioca per solidarietà rispetto alla tragedia di due giorni prima

Doveva essere un weekend di festa per una partita di calcio importante tra due squadre a caccia della promozione in Serie A, si trasformò invece in un fine settimana drammatico in cui nessuno aveva più voglia di veder rotolare un pallone. Il 16 aprile 2012 Torino e Sassuolo avrebbero dovuto sfidarsi in un match molto importante per il campionato di Serie B di quell’anno: appena due giorni prima però, era morto in campo, durante la partita Pescara-Livorno, Piermario Morosini 25enne centrocampista bergamasco in forza al Livorno, stroncato da un’improvvisa crisi cardiaca. Un giovane forte e di talento Morosini, un centrocampista che aveva passato tutta la trafila delle nazionali giovanili e aveva conquistato anche una medaglia di bronzo agli Europei Under 21 del 2009. Una morte assurda e terribile la sua che sconvolse per intero il mondo del pallone, per una volta unito nel dolore e nel ricordo. Ovviamente come giusto che fosse tutte le partite vennero rinviate per lutto, compreso quel Torino-Sassuolo in programma come posticipo del lunedì sera. La partita venne poi recuperata un mese dopo, il 15 maggio e il Torino si impose 3-0 con le reti di D’Ambrosio, Basha e Meggiorini, avvicinandosi sempre più alla tanto agognata Serie A.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy